Fondi europei, assegnati 400 mila euro a due progetti presentati dal Comune di Milazzo per il Castello

Fondi europei, assegnati 400 mila euro a due progetti presentati dal Comune di Milazzo per il Castello

L’assessorato regionale dei Beni culturali concede due finanziamenti al Comune di Milazzo per interventi al Castello. Il primo è di natura strutturale, il secondo invece è legato all’innovazione e quindi al miglioramento della fruizione dello stesso dal punto di vista culturale e turistico.

In entrambi i casi si tratta di progettualità avviata dall’Amministrazione per concorrere a due Avvisi pubblici che prevedevano dei finanziamenti attraverso le varie Line di intervento del Po Fesr 2014-2020. Le somme complessivamente assegnate ammontano a quasi 400 mila euro.
Nello specifico col primo progetto – 300 mila euro – si procederà al recupero dell’accessibilità della Cittadella fortificata dal Bastione delle Isole. E ciò attraverso il ripristino della scenografica scalinata in pietra dell’area antistante l’ingresso dal bastione delle Isole, prevedendo un percorso di collegamento tra le due differenti quote della strada e dell’antemurale che consenta l’abbattimento anche delle barriere architettoniche nell’accesso alla cittadella.

Gli altri 98 mila euro invece dovranno essere impiegati per lo sviluppo di un sistema innovativo che consenta – in realtà aumentata – la diffusione della conoscenza e fruizione del patrimonio culturale dello stesso Castello con l’utilizzo di tecnologie avanzate.

Risorse importanti in una fase difficile sotto il profilo economico-finanziaria dell’Ente comunale – afferma l’assessore alla Cultura, Salvo Presti – che premiano gli sforzi del gruppo di lavoro avente proprio il compito di programmare interventi infrastrutturali ma anche di miglioramento della offerta turistica al fine di intercettare risorse economico- finanziarie di matrice nazionale ed europea. Si è puntato ad un percorso di interazione tra Comune ed Enti regionali e nazionali nel convincimento che la realizzazione di progetti di “rete territoriale” oggi rappresentino un valore aggiunto nella promozione delle politiche afferenti non solo al settore culturale ma anche a quello turistico. E in tale ottica l’idea e la visione strategica relativa alle potenzialità turistiche e culturali di Milazzo hanno portato a ripensare ad un concetto di turismo che preveda l’assoluta sinergia tra il mio settore e quello retto dalla collega Piera Trimboli con la quale esiste piena e proficua sinergia”.

Articoli simili

Posta un commento