Elezioni a Terme Vigliatore. Il candidato sindaco Domenico Munafò presenta priorità e obiettivi: “Mia candidatura frutto di un percorso politico, costruita su progetto di rinnovamento classe dirigente del Paese”

Elezioni a Terme Vigliatore. Il candidato sindaco Domenico Munafò presenta priorità e obiettivi: “Mia candidatura frutto di un percorso politico, costruita su progetto di rinnovamento classe dirigente del Paese”

 

 Sta per entrare nel vivo l’avvio della campagna elettorale nella città delle terme per programmare la corsa al dopo Bartolo Cipriano, in vista delle elezioni per il rinnovo degli organi amministrativi e del consiglio in attesa della data ufficiale.

La prima candidatura definita già a fine gennaio, su cui tutta la maggioranza ha deciso unanimemente è la figura del Dott. Domenico Munafò come candidato sindaco della città delle terme.

Scelta nata dal confronto fra tutti i componenti del “gruppo storico insieme al gruppo giovani” e di quanti in questi anni si sono mostrati vicini al progetto politico-amministrativo.

La candidatura del Dott. Munafò risulta essere una scelta naturale, in quanto in questi anni si è distinto per lealtà e trasparenza, qualità che hanno accompagnato ogni passo del suo operato politico e amministrativo; per il rispetto del gruppo e di tutti i cittadini che lo hanno eletto al consiglio comunale, per la sua professionalità, la competenza e l’attenzione verso gli atti della vita amministrativa oltre ad una spiccata sensibilità rivolta alle problematiche sociali del nostro territorio.

Inoltre il Dott. Munafò si è dimostrato capace di portare idee fresche e innovative, tenendo in grande considerazione le idee di tutti, specie dei giovani, con la voglia di dare al territorio nuova linfa e respiro per un rinnovo generazionale della classe dirigente, unita alla volontà di avviare un processo in grado di migliorare ulteriormente la vita sociale, economica e culturale del paese.

Infine il candidato sindaco Domenico Munafò ha sempre dimostrato la più ampia disponibilità ad impegnarsi al servizio della comunità, pertanto “si chiede a tutte le forze sane, alla società civile, alle associazioni, alle imprese e a tutti gli interessati alla vita pubblica di aderire al progetto politico per dare un ulteriore slancio alla nostra comunità per lo sviluppo turistico, economico, paesaggistico nel pieno rispetto della legalità e dei principi dell’etica politica, intesa come servizio ai cittadini”.

Articoli simili

Posta un commento