Attività della Polizia di Stato di Messina

Attività della Polizia di Stato di Messina

Oro rosso. La Polizia di Stato arresta ladro di rame in flagranza

Ancora un furto di oro rosso sventato grazie all’intervento dei poliziotti della Sezione Polizia Ferroviaria stanotte, intorno alla mezzanotte. Durante un servizio di controllo volto appunto al contrasto dei furti di rame, i poliziotti hanno sorpreso GENTILE Gianluca, messinese, 41 anni, all’interno del deposito locomotive di via Santa Cecilia.

Il successivo sopralluogo ha permesso il rinvenimento di due matasse di cavi in rame rivestiti da guaina in gomma per impianti dell’alta tensione di circa 50 metri ciascuna ed evidenziato la forzatura della saracinesca che porta al piazzale interno dell’area, sollevata di 80 centimetri da terra. Le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza hanno poi confermato le responsabilità del 41enne ripreso in compagnia di un complice al momento ignoto.

Il responsabile del furto è stato quindi arrestato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, trasferito presso le camere di sicurezza della caserma Calipari in attesa di rito direttissimo che si terrà stamani.

Quartieri Sicuri. La Polizia di Stato potenzia l’attività di prevenzione nei quartieri di Santa Lucia Sopra Contesse e Giostra

Non si ferma il ciclo di controlli straordinari che, da mesi, vede impegnata la Polizia di Stato in attività di prevenzione a 360° nei diversi quartieri della città e in tutta la provincia.

Interessati maggiormente nei giorni scorsi i quartieri di Santa Lucia Sopra Contesse e Giostra.

Sul campo, con 120 pattuglie, i poliziotti delle Volanti, coadiuvati dal Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, che hanno proceduto all’identificazione di 530 persone e al controllo di 320 veicoli. Numerose le sanzioni elevate al Codice della Strada. Particolare attenzione al controllo di persone sottoposte a restrizione della libertà personale: 120 i controlli e 10 le perquisizioni.

Due le esecuzioni emesse dall’Autorità Giudiziaria ed eseguite, nel primo caso, nei confronti di FURONE Giovanni, 43 anni, messinese, le cui responsabilità quale autore di reiterati furti su auto sono emerse grazie all’attività di indagine dei poliziotti e, nel secondo caso, a carico di FIORELLO Maria, nata a Reggio Calabria, 52 anni, in atto agli arresti domiciliare e da ordinanza trasferita stamani dagli agenti del Commissariato Sezionale Messina Sud presso la locale casa circondariale.

Due i casi di maltrattamenti in famiglia e percosse ai danni del coniuge: in entrambi i poliziotti hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà dei responsabili.

E ancora, grazie anche al contributo della Squadra Annona della Polizia Municipale, sono stati sottoposti a controllo diversi esercizi commerciali e rilevate infrazioni per occupazione di suolo pubblico e per esercizio abusivo dell’attività di ambulante.

I controlli straordinari hanno interessato pure Capo d’Orlando e Tortorici dove i poliziotti del locale commissariato hanno denunciato in stato di libertà un cittadino trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama di 8 centimetri nascosta nella tasca dei pantaloni, una roncola con lama da 9 nel tappetino posteriore dell’auto e una mazza con manico in ferro di 57 centimetri custodita nel bagagliaio.

Tispol. Campagna europea Speed dal 16 al 22 aprile

Il network europeo delle Polizie Stradali “ TISPOL” ha programmato nel periodo dal 16 al 22 aprile 2018 l’effettuazione della campagna europea congiunta “Speed”.

TISPOL è una rete di cooperazione tra le Polizie Stradali, nata nel 1996 sotto l’egida dell’Unione Europea, alla quale aderiscono 31 paesi europei tra cui tutti gli stati membri oltre alla Svizzera e Norvegia, con la Serbia come osservatore.

L’Italia è rappresentata dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno, che da ottobre 2016 ha la presidenza del gruppo.

L’organizzazione intende sviluppare una cooperazione operativa tra le Polizie Stradale europee per ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali, in adesione al Piano d’Azione Europeo 2011-2020, attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto delle violazioni e campagne tematiche in tutta Europa all’interno di specifiche aree strategiche.

L’obiettivo è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono monitorati dal Gruppo Operativo TISPOL.

Lo scopo della campagna “Speed” è di contrastare efficacemente, su tutte le arterie europee di grande viabilità, il superamento dei limiti di velocità da parte dei conducenti dei veicoli a motore, sicché si sviluppi la coscienza e la consapevolezza che nello stesso momento tutte le Forze di Polizia Stradale dell’Unione stanno operando con le medesime modalità, strumenti omogenei e un obiettivo comune.

Per l’intera settimana, chiunque si metterà alla guida sulle direttrici del Vecchio Continente sarà pertanto conscio che, in ogni paese che attraverserà, il rispetto dei limiti di velocità verrà costantemente monitorato.

A tal fine la Polizia Stradale ha predisposto sull’intero territorio nazionale per tutto il periodo in questione, sulle ventiquattrore, l’effettuazione di mirati controlli e l’implementazione dei servizi con i sistemi TUTOR e VERGILIUS sulle arterie autostradali e di grande comunicazione laddove è installato e attivo questo particolare sistema di rilevamento medio e puntuale della velocità.

Articoli simili

Posta un commento