ROMA. RIMASTO IN BILICO SUL CORNICIONE DELLO STABILE, SI LASCIA CADERE NEL VUOTO. AFFERRATO IN EXTREMIS E SALVATO DAGLI AGENTI DELLA POLIZIA DI STATO

ROMA. RIMASTO IN BILICO SUL CORNICIONE DELLO STABILE, SI LASCIA CADERE NEL VUOTO. AFFERRATO IN EXTREMIS E SALVATO DAGLI AGENTI DELLA POLIZIA DI STATO

Intenzionato a farla finita, è salito all´ultimo piano, è entrato nella terrazza condominiale e, dopo aver richiuso la porta lasciando inserita la chiave in modo che nessuno vi potesse entrare, si è arrampicato sul cornicione rimanendo in bilico.
E´ accaduto ieri sera in uno stabile di via Lorenzo il Magnifico.
Dopo le prime segnalazioni giunte al numero di soccorso pubblico, sul posto sono arrivate le pattuglie del Reparto Volanti e dei Commissariati Porta Pia e San Lorenzo, che per raggiungere il giovane, uno straniero di 26 anni, sono dovuti transitare dalla terrazza accanto, superando un groviglio di fili ed antenne.
Una volta raggiunto il giovane, i poliziotti hanno provato ad interagire con lui, trovando però scarsissima collaborazione, e la minaccia esplicita che qualora gli agenti si fossero avvicinati si sarebbe lasciato cadere.
Nel frattempo sul posto, per ogni evenienza, sono stati fatti convergere i vigili del fuoco con un´autoscala.
Poi, approfittando di un attimo di distrazione, visti i vani tentativi di mediazione, gli agenti hanno provato ad avvicinarsi ed il giovane a quel punto si è lasciato cadere, subito afferrato e trattenuto per le caviglie dai poliziotti che, con non poca difficoltà, a causa della sua rabbiosa reazione, sono riusciti alla fine a trarlo in salvo.
Una volta in sicurezza, l´uomo è stato trasportato presso il Policlinico Umberto I, dove è stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio.
Anche gli agenti hanno dovuto far ricorso alle cure mediche, per le contusioni riportate nelle concitate fasi del salvataggio. La prognosi, per loro, è di dieci giorni.

Articoli simili

Posta un commento