Cerimonia commemorativa del centodecimo anniversario del terremoto e dell’intervento dei marinai russi. Inaugurazione della sede del Consolato Onorario della Federazione Russa

Cerimonia commemorativa del centodecimo anniversario del terremoto e  dell’intervento dei marinai russi. Inaugurazione della sede del  Consolato Onorario della Federazione Russa

Messina ha celebrato ieri due momenti solenni.
In occasione del primo appuntamento della giornata, S. E. l’Ambasciatore  della Federazione Russa in Italia, Sergey Razov, insieme al Comandante del Comando Marittimo Sicilia, Contrammiraglio Nicola De Felice, e alla presenza del Presidente On. Nello Musumeci, ha deposto le corone commemorative al Monumento ai Marinai Russi, presenti le massime  Autorità civili e militari, oltre che il Console Generale Evgeny Panteleev e il Console Onorario On. Giovanni Ricevuto.
La cerimonia è stata introdotta dal Prof. Franz Riccobono, Vice  Presidente del MIR – Centro del Mezzogiorno d’Italia per lo Sviluppo  delle Relazioni con la Russia, che ha ripercorso le fasi storiche dei  rapporti amichevoli tra il territorio messinese e la Russia.
Conclusa la cerimonia commemorativa, l’Ambasciatore Sergey Razov ha  inaugurato ufficialmente la sede del Consolato Onorario che  rappresenterà un punto di riferimento importante per i russi residenti  (in provincia di Messina vivono circe 300 cittadini russi) e per i  numerosi turisti in visita.
L’Ambasciatore Razov ha ribadito la volontà della Federazione Russa di rafforzare sempre più i rapporti culturali, commerciali e turistici con la Sicilia e con Messina.
Il Console Onorario, On. Giovanni Ricevuto, ha sottolineato che l’esistenza del Consolato a Messina è il frutto di un lavoro intenso sviluppato con le autorità russe grazie ad un antico rapporto di amicizia esistente.

Articoli simili

Posta un commento