La Polizia di Stato arresta sudanese. Aveva tentato di ritornare in Italia nonostante destinatario di decreto di espulsione. A procedere la Squadra Mobile della Questura di Messina

La Polizia di Stato arresta sudanese. Aveva tentato di ritornare in Italia nonostante destinatario di decreto di espulsione. A procedere la Squadra Mobile della Questura di Messina

E’ arrivato nella mattinata di ieri a bordo della nave Sea Watch 3 insieme ad altre 461 persone. Dagli accertamenti effettuati dai poliziotti impegnati nelle operazioni di sbarco a seguito del consueto fotosegnalamento emergeva che era destinatario di un decreto di espulsione con accompagnamento alla frontiera emesso dal Prefetto d’Imperia e debitamente notificato dal Questore del luogo. Era stato imbarcato, per tale ragione, su un vettore aereo destinato a Khartoum con ordine di non fare rientro in Italia se non trascorsi 5 anni.

Contravvenendo alle prescrizioni impostegli Suliman Yossif Mohammad maggiorenne, come accertato da esame radiografico del polso, aveva tentato nuovamente di fare ingresso nel nostro territorio.

La Squadra Mobile della Questura di Messina, pertanto, procedeva al suo arresto dandone comunicazione all’A.G competente la quale ne disponeva la traduzione presso le camere di sicurezza in attesa di giudizio per direttissima.

Articoli simili

Posta un commento