Fondi incolti, ordinanza sindacale obbliga i proprietari agli interventi di bonifica

Fondi incolti, ordinanza sindacale obbliga i proprietari agli interventi di bonifica


Il sindaco ha emanato l’ordinanza con la quale intima ai cittadini proprietari di procedere alla pulizia e corretta manutenzione dei fondi e del terreni, specie se incolti, in chiave di prevenzione degli incendi.

L’ordinanza – allegata al presente comunicato – fa obbligo «ai proprietari o conduttori di aree incolte, in stato di abbandono o in precario stato di manutenzione, ricadenti in tutto il territorio comunale, di provvedere» alla bonifica entro il 15 giugno. È vietato, nel periodo dal 15 giugno al 30 settembre, accendere fuochi in corrispondenza o in prossimità di terreni agricoli».

Il sindaco ha altresì disposto con che sia estirpata la vegetazione incolta di arbusti, di giovani piante o di rami che superano le altezze consentite o si protendono oltre il ciglio della strada e di smaltire altresì gli sfalci e i rifiuti in generale nel rispetto della normativa vigente.

Articoli simili

Posta un commento