L’Aquila / Welcome to Russia

L’Aquila / Welcome to Russia

I Campioni dei Mondiali FIFA di Russia 2018 consacrano la Terra degli Zar. Eto Rossiya. Questa è la Russia. Il Presidente Vladimir Putin al 68mo Congresso Fifa di Mosca: “Benvenuti in Russia! Per il nostro Paese è una grande gioia e onore ricevere i membri della grande famiglia calcistica”(https://www.youtube.com/watch?v=dbQsy7_-oH8). Dalla Cerimonia di Inaugurazione, Giovedì 15 Giugno 2018, tutte le partite di calcio sono in diretta sulle reti Mediaset. La Coppa del Mondo (https://www.youtube.com/watch?v=p6E9R9qv1No) si svolge in Russia dal 14 Giugno al 15 Luglio 2018. Un sogno per 32 Nazioni della Terra. Tra le favorite ci sono due team dell’America Latina: il Brasile e l’Argentina. Tra le europee, le formazioni più accreditate sono quelle di Germania, Spagna, Francia e Belgio. Altre nazionali ricche di giocatori talentuosi sono l’Inghilterra, la Colombia, il Portogallo e l’Uruguay. Non sono poi da sottovalutare altri team che potrebbero regalare grandi sorprese. Tra queste la Russia, Paese ospitante, la Serbia, la Croazia e il Messico. Hanno raggiunto un buon equilibrio tattico anche Svizzera e Polonia. A queste formazioni più blasonate si aggiungono squadre che non godono dei favori dei pronostici. Nazionali che, parafrasando Papa Francesco, rappresentano le periferie del calcio. Cinque sono africane: Egitto, Marocco, Nigeria, Senegal e Tunisia. Altre cinque provengono dall’Asia. Si tratta di Iran, Arabia Saudita, Giappone e Corea del Sud. Dal Nord Europa arrivano Danimarca e l’Islanda che ha ben figurato nell’ultima edizione dei Mondiali Fifa. Sono inoltre considerate “outsider” Panama, Costa Rica, Perù e Australia. A tutte, l’augurio di un Mondiale realmente contraddistinto dai valori indicati da Papa Bergoglio e dal Patriarca Kirill. Le partite si giocano in 12 stadi di 11 città: Mosca, San Pietroburgo, Kazan, Nizhny Novgorod, Saransk, Kaliningrad, Volgograd, Ekaterimburg, Samara, Sochi e Rostov sul Don. In Russia senza il visto. Per giornalisti e tifosi. Aboliti i visti per un mese, il Presidente Putin è per il Calcio pulito. Il super tecnologico pallone mondiale Fifa (https://www.fifa.com/worldcup/) arriva in Russia direttamente dallo spazio. Il lupo Zabivaka è la mascotte ufficiale dell’evento. In anticipo sulla tabella di marcia (http://en.kremlin.ru/events/president/news/57399) i Russi si sono lasciati “ispirare”, per così dire, dal clima di “tensione” che rischia sempre più di inasprire anche lo sport più bello per via delle delicate interpretazioni “occidentali” del Diritto Internazionale che hanno provocato inutili sanzioni, contenimento e limitazioni di sovranità all’Orso Russo: in questi ultimi anni le parole più comuni nel lessico russofobico di quei politici europei e americani che non sono particolarmente felici sia per il fatto che i Mondiali Fifa si giochino in Russia sia per il riscoperto ruolo geostrategico multipolare di Mosca essenziale alla Pace mondiale. “Fate attenzione alle belle ragazze in Russia!”, è la esilarante raccomandazione delle potenze estere. La Fan ID è una speciale carta d’identità del tifoso, introdotta dalle autorità russe per la Coppa del Mondo. I tifosi russi incrociano le dita per la propria Nazionale. Da Ottobre 2017 a Maggio 2018 la squadra russa di calcio ha vinto solo una partita su sette (contro la Corea del Sud) e l’allenatore Stanislav Cherkesov sta affrontando aspre critiche, anche da Putin che vuole risultati. Mai perdere la speranza! La Nazionale russa ideale? Immaginate Pietro il Grande in porta, Lev Tolstoj come difensore e Aleksandr Suvorov come punta. Nessuno potrebbe fermare questa Nazionale russa di calcio! È iniziato il conto alla rovescia per i Mondiali di Calcio del 2018. E anche se l’Italia non partecipa, godiamoci la Santa Russia che si cimenta con il pallone. I massoni se ne facciano una ragione. Il Mondiale Fifa World Cup 2018 dimostrerà al mondo il ruolo della Russia per la pace e lo sviluppo dei Popolo liberi sulla faccia della Terra. Guardare tutte le partite di calcio sulle reti Mediaset italiane è un omaggio alla Russia e ai Russi che sono anche Europei. La Russia gioca la sua partita del cuore per la Pace. Con la benedizione del Patriarca Kirill di Mosca e di Tutte le Russie e di Papa Francesco. Kirill esprime la speranza per il successo della Coppa del Mondo 2018, dichiarando di aver pregato per la squadra russa. Serve un miracolo! “Spero che questo grande evento si terrà con successo e avrà un impatto positivo sull’umore della nostra gente. Naturalmente – dichiara il Patriarca Kirill – questo dipenderà in gran parte dal gioco della nostra squadra. Ma qui si può solo sperare e pregare che tutto sia giusto e degno, e, naturalmente, confidare nella preparazione dei nostri atleti”. Papa Bergoglio invia il suo “cordiale saluto ai giocatori e agli organizzatori, come pure a quanti seguiranno tramite i mezzi di comunicazione sociale questo evento che supera ogni frontiera. Possa questa importante manifestazione sportiva diventare occasione di incontro, di dialogo e di fraternità tra culture e religioni diverse, favorendo la solidarietà e la pace tra le nazioni”. In memoria dello Zar Nicola II e della Famiglia imperiale Romanov.

(di Nicola Facciolini)

Articoli simili

Posta un commento