Caserta, sequestro di beni a carico di esponenti del clan dei Casalesi per circa 45 milioni di euro su proposta della Direzione Nazionale Antimafia e antiterrorismo e del Tribunale di S. Maria Capua Vetere

Caserta, sequestro di beni a carico di esponenti del clan dei Casalesi per circa 45 milioni di euro su proposta della Direzione Nazionale Antimafia e antiterrorismo e del Tribunale di S. Maria Capua Vetere

La Polizia di Stato di Caserta ha dato esecuzione a sequestro di beni, su proposta della Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo e dal Tribunale di S. Maria Capua Vetere, di Balivo Gaetano e Balivo Silvestro (fratello).

Ricostruiti i rapporti tra i Balivo e la famiglia di Zagaria Michele sono state sequestrate varie proprietà per un ammontare di circa 45 milioni di euro.

Nel procedimento Balivo Gaetano e il fratello Silvestro erano accusati di avere aderito al clan mafioso dei Casalesi e in particolare al gruppo facente capo a Zagaria Michele.

Articoli simili

Posta un commento