ESTRADIZIONE DALL’ALBANIA DI DUE LATITANTI

ESTRADIZIONE DALL’ALBANIA DI DUE LATITANTI

CELA Mario, 38enne, e SHUSHA (GJIERGJI) Mariglen, 32enne, sono rientrati oggi in Italia, scortati da personale dello SCIP – Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia del Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

I due latitanti erano ricercati per mandati d’arresto Europei emessi dall’Autorità giudiziaria italiana per gli stessi reati: associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Le attività di indagine a livello locale hanno avuto il sostegno operativo in campo internazionale dello SCIP della Direzione Centrale della Polizia Criminale, che, attraverso le Divisioni Interpol e S.I.Re.N.E. (Supplementary Information Request at the National Entries), ha fornito i dettagli utili ed il supporto strategico per fermare i latitanti ed assicurarli alla giustizia.

In particolare il CELA Mario risultava coinvolto nell’Operazione “Nadir”, che ha smantellato un sodalizio criminale dedito a rifornire di stupefacenti le piazze di spaccio della Capitale, mentre SHUSHA (GJERGJI) Mariglen faceva parte dei narcotrafficanti individuati con l’operazione “Shefi” condotta in Italia dalla DIA – Direzione Investigativa Antimafia e supportata in Albania dall’Esperto per la Sicurezza dello SCIP di stanza a Tirana.

All’arrivo dei due a Fiumicino, sono state espletate le formalità dell’arresto sul territorio nazionale presso l’Ufficio di Polizia di Frontiera Aerea, ed immediatamente sono stati associati presso le competenti Case Circondariali a disposizione delle Autorità giudiziarie procedenti.

Articoli simili

Posta un commento