Operazione alto impatto “Estate sicura”

Operazione alto impatto “Estate sicura”

Nel periodo estivo si acuisce il fenomeno dei furti in appartamento, specie nelle grandi città che si spopolano, e si ripropone l´esigenza di una forte azione di contrasto ai reati predatori, intensificando i servizi di prevenzione e repressione.

Per aumentare la percezione di sicurezza dei cittadini e contrastare i reati predatori e, in particolare, i furti in abitazione, la Polizia di Stato ha pianificato l´operazione ad alto impatto “Estate sicura”, coordinata dal Servizio Controllo del Territorio della Direzione Centrale Anticrimine.

La seconda fase dell´operazione – che aveva avuto avvio dal 2 al 4 luglio u.s. in 20 città e proseguirà sino alla prima settimana di settembre con altre tre operazioni che coinvolgeranno a scacchiera tutte le città italiane – si è sviluppata in tre giornate consecutive, da martedì 24 a giovedì 26 luglio, in 21 città dislocate su tutto il territorio nazionale (Arezzo, Avellino, Cagliari, Cremona, Crotone, Cuneo, Enna, Ferrara, Frosinone, Genova, Gorizia, Livorno, Novara, Padova, Perugia, Prato, Taranto, Teramo, Torino, Trento e Varese).

“Estate Sicura” ha visto nella fase di pianificazione ed individuazione degli obiettivi il concorso delle Squadre Mobili e nella fase esecutiva quello di tutte le componenti dedicate al controllo del territorio (Volanti e Reparti Prevenzione Crimine), nonché della Polizia Scientifica per la rilevazione di impronte digitali o biologiche.

Nel corso dell´operazione sono stati messi in campo 688 equipaggi, pari a 1.634 dipendenti, ottenendo i seguenti risultati:

Veicoli controllati 33.049
– di cui con lettura targhe automatizzata 29.797
Persone controllate 6.984
– di cui con precedenti di polizia 1.672
Persone arrestate 25
Persone denunciate 68
– di cui per reati contro il patrimonio 16
Veicoli sequestrati 40
Veicoli contravvenzionati 430
Stupefacenti sequestrati (in grammi) 973

Articoli simili

Posta un commento