Pubblichiamo una lettera rivolta all’Assessore regionale da vari consiglieri di Milazzo

Pubblichiamo una lettera rivolta all’Assessore regionale da vari consiglieri di Milazzo

Gentile Assessore, ci permettiamo disturbarla dai suoi innumerevoli impegni di lavoro, ben conoscendo la sua sensibilità personale e politica nei confronti di chi ha maggior bisogno di aiuto ed assistenza in Sicilia. Cinque famiglie, cinque malati di Sla, vivono un dramma nel dramma nella nostra città, MIlazzo. A loro la Regione Sicilia con D.A. , ha assegnato nel corso del 2017 delle somme necessarie alle cure ed all’assistenza. Somme che sono state accreditate a Gennaio del 2018 ma che mai sono state erogate agli aventi diritto. Mesi di inutili viaggi agli uffici del Comune per non ottenere quanto dovuto. Inspiegabili i motivi. Le somme, non utilizzate ed “abbandonate” dall’Ente, sono state correttamente recuperate alle casse regionali così come previsto per legge. Dopo varia corrispondenza tra il Comune di Milazzo e gli Uffici del suo Assessorato, sembra che tutti i necessari adempimenti burocratici siano stati completati proprio in queste ore. Per questo motivo ci permettiamo richiedere il suo intervento personale volto a favorire il completamento dell’iter di trasferimento delle somme dalla Regione Siciliana al Comune di Milazzo nel più breve tempo possibile , favorendo così la possibilità di erogazione agli aventi diritto che attendono il sostegno economico ormai da sette mesi. Somme che non servono per spese voluttuarie ma che necessitano per le costose spese mediche e per i farmaci che certamente Lei ben conosce e che non consentono a delle famiglie normali di poter sostenere economicamente in proprio. Cinque famiglie della nostra città attendono da troppo tempo ed alcuni di loro sono in seria difficoltà per potersi permettere l’assistenza e le cure necessarie. La preghiamo, Assessore Razza, di intervenire immediatamente restituendo non solo serenità a queste persone ma anche un minimo di credibilità alle istituzioni pubbliche che, ai loro occhi, giustamente appaiono come nemici dopo sette mesi di parole, di scuse e di nessuna sostanza. I Consiglieri Comunali di Milazzo Midili Russo Lydia Russo Francesco De Gaetano, Rizzo Cocuzza Foti Nastasi Oliva Alesci Saraò

Articoli simili

Posta un commento