Anche a Milazzo si sta diffondendo il consumo del pane alla curcuma

Anche a Milazzo si sta diffondendo il consumo del pane alla curcuma

Salvino Cavallaro – Molte persone mi dicono che il pane con farina di curcuma è buono e soprattutto fa molto bene alla salute. La richiesta è tanta, ed io compatibilmente con il resto del mio lavoro, cerco di fare fronte a quella che è diventata quasi una normale esigenza”. A parlare è Mimmo Abbriano, attento panificatore ma anche ottimo preparatore di rustici e dolci di buona qualità. Il suo lavoro comincia sempre molto presto, infatti, già al mattino alle cinque si sveglia per recarsi nel suo posto di lavoro nella bottega di “Peppe il Fornaio di via Risorgimento”. “Mentre gli altri dormono ancora, io preparo brioche e cornetti per la prima colazione” dice il buon Mimmo che conosce bene l’arte del duro lavoro e del non risparmiarsi mai per soddisfare ogni esigenza dei clienti. Rustici, dolci siciliani come cassate, pignolate, sfincioni e quant’altro, fanno da cornice all’arte della panificazione. Già, il pane. Come dicevamo pocanzi, tra le tante qualità di pane prodotto in casa di “Peppe il Fornaio”, c’è pure il pane alla curcuma fatto con farina, acqua, olio vegetale e lievito di birra. Ingredienti semplici e soprattutto naturali, sono l’emblema di un prodotto dalle mille qualità terapeutiche. La curcuma, infatti, è chiamata spezia dalle mille virtù ed è ottima da inserire quotidianamente nella nostra dieta per favorire il benessere dell’organismo. A riconoscere i benefici sulla nostra salute di questa spezia proveniente dall’oriente è proprio la medicina occidentale, la quale si rivela sempre più al centro di studi approfonditi. Da queste attente ricerche di settore apprendiamo che la curcuma previene e riduce le infiammazioni, allevia i dolori articolari, aiuta il cervello e il sistema nervoso, è un antidolorifico naturale, protegge il fegato, aiuta la digestione, limita l’azione dei radicali liberi, rafforza il sistema immunitario, previene il diabete di tipo 2, aiuta l’organismo a disintossicarsi, previene le infezioni batteriche, favorisce la cicatrizzazione delle ferite, contribuisce all’efficacia dei farmaci antidepressivi, aumenta la memoria, incrementa la capacità di auto guarigione del cervello, aiuta a prevenire e contrastare i tumori. In genere l’assunzione della curcuma non comporta rischi o effetti collaterali, anche se da varie ricerche scientifiche si apprende che chi soffre di occlusioni delle vie biliari, di danni alla cistifellea e di problemi legati alla coagulazione del sangue, dovrebbe usarla soltanto sotto consiglio medico. Ma, ripetiamo, sono soltanto casi sporadici, poiché le tante proprietà benefiche di questa polvere gialla ricavata dalla pianta erbacea originaria dell’Asia sud – orientale, sono di gran lunga superiori alle sporadiche controindicazioni. Dunque, anche a Milazzo il pane giallo di questa benefica farina di curcuma sta avendo un grande riscontro. Mimmo Abbriano e i suoi colleghi panificatori della città mamertina, sono dunque invogliati ad aumentare una produzione giornaliera che richiede una sempre maggiore richiesta di consumo.

Articoli simili

Posta un commento