Larciano. Una denuncia per estorsione

Larciano. Una denuncia per estorsione

I carabinieri di Larciano hanno denunciato un operaio 30enne, incensurato e residente a Montemurlo,  per estorsione nei confronti del suo datore di lavoro,  un 47enne del luogo, titolare di una azienda della Valdinievole, operante nel settore  delle costruzioni. L’imprenditore ha denunciato ai carabinieri di avere avuto una richiesta estorsiva di diecimila euro da parte del dipendente,  allo scopo di evitare di riferire alle autorità competenti presunte irregolarità contabili nella gestione dell’azienda e omissioni varie alle normative sulla sicurezza che sarebbero state commesse dal titolare dell’azienda . Dopo la denuncia l’imprenditore  ha pattuito la consegna di una prima tranche di quattromila euro in contanti,  che è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri alla periferia di Larciano. All’incontro hanno ovviamente assistito i militari,  che hanno bloccato l’estorsore recuperando la somma consegnatagli dall’imprenditore. All’operaio inoltre sono stati sequestrati un taglierino che custodiva in un marsupio, e  una pistola scacciacani e una mazza da baseball che nascondeva nell’abitacolo dell’auto con la quale si era recato all’appuntamento e per i quali è stato anche denunciato anche per porto di oggetti atti ad offendere.

Articoli simili

Posta un commento