Como, l’impegno dei Carabinieri per il contrasto alla criminalità predatoria. Un incontro coi fedeli della Parrocchia di Cusino

Como, l’impegno dei Carabinieri per il contrasto alla criminalità predatoria. Un incontro coi fedeli della Parrocchia di Cusino

Prosegue l’impegno dei Carabinieri del Comando Provinciale di Como volto reprimere ogni forma di criminalità predatoria ed ad assicurare alla giustizia tutti quei malviventi che non esitano ad utilizzare le più subdole tecniche per raggiungere i loro illeciti fini. Nel pomeriggio di ieri, sabato 22 settembre, grazie alla disponibilità fornita dalla Parrocchia di Cusino, è stato organizzato, presso la Chiesa di S. Giovanni ed al termine della Santa Messa vespertina, un incontro con i fedeli presenti, volto a fornire utili informazioni e strumenti di contrasto sull’odioso fenomeno delle truffe agli anziani. La riunione, introdotta dalle gradite parole di ringraziamento di Don Marco Riva per l’operato diuturno svolto dall’Arma dei Carabinieri, è stata favorevolmente accolta dalla numerosa platea (circa 50 persone presenti) e ha suscitato molto interesse da parte dei partecipanti. Il Mar. Magg. Giovanni Saba, Comandante della Stazione di San Bartolomeo Val Cavargna, ha inizialmente fornito i consigli pratici che, nel corso degli ultimi anni, l’Arma dei Carabinieri sta diffondendo attraverso incontri pubblici, conferenze e pubblicazioni di opuscoli sul tema, distribuiti dai quotidiani a carattere locale, fornendo poi un utile orientamento con una casistica delle più frequenti ed astute tecniche truffaldine messe in opera dai più scaltri malviventi. L’incontro è poi terminato con la consapevolezza da parte dei conferenzieri che sono state ben recepite le fondamentali regole di NON aprire la porta a persone sconosciute e di NON ESITARE a chiamare il 112.

Articoli simili

Posta un commento