I PRECARI DI MILAZZO NON RISCHIANO ALCUN LICENZIAMENTO. NEGLI ALTRI COMUNI SICILIANI IN DISSESTO, SENZA BILANCI APPROVATI, SI STA INFATTI PROCEDENDO REGOLARMENTE ALLA LORO STABILIZZAZIONE

I PRECARI DI MILAZZO NON RISCHIANO ALCUN LICENZIAMENTO. NEGLI ALTRI COMUNI SICILIANI IN DISSESTO, SENZA BILANCI APPROVATI, SI STA  INFATTI PROCEDENDO REGOLARMENTE ALLA LORO STABILIZZAZIONE

Fonte di riferimento: quotidiano “Il Diario Metropolitano”-

In Sicilia sono 28 i Comuni in dissesto e nessuno di loro ha i bilanci approvati regolarmente. C’è chi addirittura è ancora alle prese con il 2013 ma nessuno è oltre il 2016.

Favara, che per numero di abitanti ricalca Milazzo, ha in organico 254 precari, a nessuno di loro è stata paventata l’ipotesi di essere licenziati al 31 dicembre del 2018 ed anche a Favara la chiusura di tutti i bilanci è ancora ben lontana  dal concretizzarsi.

 

Il Sindaco Formica continua a dire che senza l’approvazione di tutti i bilanci  è pronto a licenziare tutti i 170 precari, dovrebbero essere invece 154, e come sempre la colpa è dei Consiglieri comunali. Il Sindaco e la Giunta hanno approvato il piano triennale del fabbisogno del personale 2018-2020 ( quello 2017-2019 no), che, non essendoci i bilanci, ha avuto il parere negativo del ragioniere generale e dei revisori dei conti. Insomma, il sindaco avrebbe fatto di tutto mentre  altri facevano ostruzionismo. Ma da quel che succede in altri Comuni, non c’è da credergli molto, poco o per niente, anzi,  perché Milazzo non è l’unico Comune che deve approvare tutti i bilanci. In Sicilia ce ne sono 28 in dissesto e nessuno di loro ha i bilanci approvati regolarmente. C’è chi addirittura è ancora alle prese con il 2013 ma non ce ne è uno oltre il 2016. Eppure, nessuno degli altri Comuni è commissariato per i bilanci e in quei Comuni non si parla di licenziare i precari perché mancano i bilanci approvati. Anzi, alcuni  hanno iniziato i processi di stabilizzazione ed indetto anche i concorsi.. E’ solo un esempio come molti altri potrebbero esserne fatti tra i Comuni in dissesto e quelli in pre- dissesto che in Sicilia sono oltre 30. Insomma, mentre secondo il Sindaco a Milazzo starebbe per profilarsi la catastrofe, negli altri Comuni la vita procede normalmente e senza paure. Troppo bravi i consulenti del Sindaco e scarsi quelli di tutti gli altri Comuni?. Si vedrà. Perché i consiglieri comunali, che del  Sindaco si fidano ben poco, dopo non avere ricevuto risposta sulla richiesta avanzata al Sindaco ( su sua espressa proposta di luglio) per affrontare l’argomento Precari e trovare una soluzione con un tavolo congiunto a Roma o Palermo, stanno adesso procedendo da soli per trovare una soluzione alle problematiche dei precari, che, comunque, non rischiano alcun  licenziamento al 31 dicembre del 2018 senza bilanci totalmente approvati.

Articoli simili

Posta un commento