E’ caccia all’uomo dopo l’attentato di ieri sera a Strasburgo. Il bilancio dell’attacco è di 3 morti e 12 feriti tra cui un reporter italiano

E’ caccia all’uomo dopo l’attentato di ieri sera a Strasburgo. Il bilancio dell’attacco è di 3 morti e 12 feriti tra cui un reporter italiano

Fonte: Virgilio Notizie.it (ASKANEWS).

 

E’ grave Antonio Megalizzi, l’italiano ferito a Strasburgo

Versa in gravi condizioni Antonio Megalizzi, il giornalista italiano di Europhonica, originario di Trento, ferito nell’attentato di ieri sera al Mercatino di Natale di Strasburgo. Stando all’ultimo bilancio di stamattina, nell’attentato sono rimaste uccise tre persone. I feriti sono 13: otto gravi (uno di questi è il 28enne Megalizzi, colpito da un proiettile alla base del cranio) e cinque leggeri. Intanto prosegue la caccia all’attentatore. Ieri sera a Strasburgo, cuore dell’Europa e sede dell’Europarlamento, un uomo ha seminato il terrore e ridestato l’incubo terrorismo. Centinaia di membri delle forze di sicurezza sono impegnati nelle ricerche dell’attentatore in fuga, che ha aperto il fuoco al Mercatino di Natale allestito in città, facendo almeno tre vittime e 13 feriti, tra cui un giovane reporter italiano di Europhonica. Intanto il governo francese ha deciso di elevare il livello del piano Vigipirate ad “allerta attentati”.

Chi è il killer di Strasburgo

Circa 350 persone, tra cui 100 membri della polizia giudiziaria, militari e due elicotteri, sono alle calcagna dell’attentatore, ha confermato il ministro dell’Interno Christophe Castaner dalla prefettura di Bas-Rhin a Strasburgo, dov’è stato inviato dal presidente Emmanuel Macron. Castaner ha detto che l’attentatore era “già conosciuto per reati di diritto comune, per i quali è
già stato condannato in Francia e Germania ed ha scontato le sue condanne”. Il sospetto è stato identificato nel 29enne Chérif C. già segnalato con il “fiché S” per radicalizzazione.

Trovato dell’esplosivo nella casa dell’attentatore di Strasburgo

Le autorità francesi hanno intanto  trovato del materiale esplosivo nell’abitazione del presunto attentatore. Lo ha riferito la polizia.  La scoperta è stata fatta durante una perquisizione dell’abitazione poche ore prima dell’attacco.

ASKANEWS | 12-12-2018 07:14

Articoli simili

Posta un commento