ATTIVITA’ DI CONTROLLO DEL TERRITORIO DELLA POLIZIA DI STATO DI MESSINA

ATTIVITA’ DI CONTROLLO DEL TERRITORIO DELLA POLIZIA DI STATO DI MESSINA

La Polizia di Stato arresta pregiudicato. Ignora le prescrizioni della sorveglianza speciale per raggiungere Merì

Alla vista dei poliziotti ha cercato di scappare ma è stato riconosciuto, raggiunto ed arrestato dai poliziotti del Commissariato di P.S. di Barcellona Pozzo di Gotto. Parliamo di Munafò Filippo, natio di Barcellona P.G., 33 anni e numerosi precedenti alle spalle. Personaggio noto alle forze di polizia, arrestato durante i procedimenti Gotha IV e Gotha V; il trentatreenne è in atto sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Rodì Milici.

In barba a qualsivoglia prescrizione impostagli, ha raggiunto alla guida di un’autovettura il comune di Merì, benché privo di patente revocatagli nel 2011.

Dopo l’arresto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, i poliziotti hanno trasferito il trentatreenne agli arresti domiciliari.

La Polizia di Stato denuncia 4 soggetti per furto aggravato in concorso. Sorpresi a rubare benzina da uno scooter in sosta

Avevano già tagliato il tubo della benzina ad un motorino in sosta in via Emilia e travasato il carburante nella propria autovettura utilizzando una bottiglia in plastica.

In quattro, due uomini e due donne, con un’età compresa tra i 42 e 27 anni, sorpresi nottetempo dai poliziotti delle Volanti impegnati nel controllo del territorio, sono stati denunciati per il reato di furto aggravato in concorso.

Sottoposti a perquisizione, uno dei quattro aveva addosso una tenaglia e un giravite. Sequestrati anche alcuni grammi di cocaina che una delle donne teneva nella borsa e per la cui detenzione è stata segnalata all’Autorità Amministrativa.

Articoli simili

Posta un commento