CAPITANERIA DI PORTO M I L A Z Z O. Gestione illecita e abbandono di rifiuti. Sequestri e denunce della Guardia Costiera

CAPITANERIA DI PORTO M I L A Z Z O. Gestione illecita e abbandono di rifiuti. Sequestri e denunce della Guardia Costiera

Nella giornata di ieri, su segnalazione del Sindaco del Comune di Milazzo, personale della Guardia costiera nell’ambito di una attività di controllo e verifica
sul demanio marittimo, ha espletato un’attività di polizia al fine di accertare lo stato dei luoghi presso il litorale di ponente del Comune di Milazzo.
seque1
I militari intervenuti hanno accertato che a seguito delle recenti mareggiate e dei conseguenti fenomeni di erosione della costa che hanno
interessato il suddetto litorale, in prossimità della foce del Torrente Mela, il terrapieno prospiciente la spiaggia è interessato dalla presenza di rifiuti interrati
e costituiti da varie tipologie di materiali quali scarti di lavorazione edile, plastica, vetro, pneumatici, gomma di vario genere, rifiuti solidi urbani.
Dall’evidenza oggettiva dello stato dei luoghi, è possibile ipotizzare che a MILAZZO detta area in anni passati sia stata utilizzata come discarica di rifiuti, data la
considerevole quantità di terra posta al di sopra dei rifiuti stessi e dalla loro notevole stratificazione.
Il L’area demaniale marittima interessata, che si estende per circa 160 metri Comandante lineari sulla linea fronte mare e verosimilmente con un’ampiezza di circa 50
metri verso l’entroterra, per una superficie complessiva di circa 8000 mq, è stata posta sotto sequestro dal personale della Guardia costiera di Milazzo, che
ha altresì redatto apposita informativa di reato alla competente autorità giudiziaria, ipotizzando il deposito/abbandono incontrollato di rifiuti.
La Capitaneria di Porto di Milazzo ha, inoltre, comunicato l’esito del controllo anche agli altri enti competenti al fine di avviare ogni utile iniziativa finalizzata all’esatta definizione dell’ampiezza dell’area interessata dalla presenza di rifiuti interrati, alla eventuale interdizione del sito nonché alle operazioni di bonifica, a tutela della igiene e salute pubblica.
La Guardia Costiera di Milazzo continuerà l’attività di monitoraggio sistematico della fascia costiera di competenza al fine di prevenire e reprimere ogni illecito utilizzo del bene demaniale marittimo, a tutela dell’ambiente marino.

Articoli simili

Posta un commento