ROYAL THAI POLICE E SCIP FERMANO LATITANTE ITALIANO IN “SOGGIORNO” SULL’ISOLA DI PHUKET

ROYAL THAI POLICE E SCIP FERMANO LATITANTE ITALIANO IN “SOGGIORNO” SULL’ISOLA DI PHUKET

L’Interpol thailandese, con l’ausilio dello SCIP – Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia della Direzione Centrale della Polizia Criminale ed il coordinamento dell’Esperto per la Sicurezza di stanza a Bangkok, ha arrestato ieri a Phuket (THAILANDIA), intorno alle ore 15.00, il latitante LOLLO Daniele 52 anni.

Evaso oltre 7 anni fa dagli arresti domiciliari da Paese in provincia di Treviso, LOLLO era riuscito a far perdere le sue tracce, dandosi ad una dorata latitanza sull’isola di Phuket, seppur condannato a 6 anni e 10 mesi di reclusione per produzione, traffico e detenzione di stupefacenti.

L’arresto, effettuato dalla polizia thailandese, è avvenuto a seguito di un prolungato servizio di pedinamento supportato da personale dello SCIP e da attività investigative di localizzazione coordinate dall’Esperto per la Sicurezza.

In queste ore è in corso il trasferimento di Lollo nella capitale Bangkok, ove sarà ristretto nel centro di detenzione provvisoria in attesa del definitivo provvedimento di consegna ed estradizione in Italia che sarà curato dal Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia.

Articoli simili

Posta un commento