Messina: i Carabinieri arrestano due giovani per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Messina: i Carabinieri arrestano due giovani per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione Messina Gazzi, nell’ambito delle attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato un giovane coppia, V. P. 25enne e L. M. 22enne, entrambi già gravati da precedenti di polizia ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

A destare i sospetti dei militari sono stati i movimenti, nel corso degli ultimi giorni, intorno ad una baracca del rione Taormina, occupata dalla coppia.

I militari hanno fermato e controllato V.P. in strada trovandolo in possesso di circa 7 grammi di marijuana; immediatamente hanno deciso di estendere la perquisizione all’abitazione del giovane, all’interno della quale vi era la convivente, e dove hanno rinvenuto un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti.

Gli operanti, infatti, hanno sequestrato numerose confezioni in cellophane e carta stagnola, contenenti complessivamente ben 512 gr. di eroina brown sugar, 116 gr. di cocaina, 51 gr. di marijuana e 27 gr. di hashish. I miliari, inoltre, hanno trovato in casa due bilancini di precisione, materiale atto al confezionamento ed una somma in contanti ritenuta provento dell’attività illecita.

I due giovani, dopo le formalità di rito sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati condotti presso la casa circondariale Messina Gazzi.

La perquisizione domiciliare, effettuata dai Carabinieri di Barcellona, con l’ausilio del cane Auro del Nucleo Cinofili Carabinieri di Nicolosi (CT), ha permesso di rinvenire 12 dosi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” per un peso di 5 grammi circa e di recuperare anche 48 grammi di marijuana e di 9 grammi di sostanza da taglio. Inoltre, è stato rinvenuto un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente, ed è stata sequestrata la somma contante di 2.220 Euro, ritenuta provento delle attività illecite.

Al termine delle formalità di rito, i tre arrestati sono stati associati presso le case circondariali di Barcellona Pozzo di Gotto e Messina Gazzi, a disposizione della D.ssa Federica Paiola, Sostituto della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, in attesa dell’udienza di convalida.

Articoli simili

Posta un commento