Operazioni, controlli e arresti dei Carabinieri a Messina e a Furnari

Operazioni, controlli e arresti dei Carabinieri a Messina e a Furnari

Messina: Controlli dei Carabinieri nella zona SUD del capoluogo. Tre arresti in esecuzione di altrettanti ordini di carcerazione.

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia Messina SUD hanno intensificato i controlli del territorio nei quartieri della zona sud del capoluogo ed hanno arrestato tre persone in esecuzione di altrettanti ordini di carcerazione.

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Gazzi hanno arrestato C.D. 42enne messinese pregiudicato, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina, poiché riconosciuto colpevole del reato di detenzione a fini di spaccio di stupefacenti per il quale dovrà espiare un residuo di pena di 7 anni e 4 mesi. Nel settembre 2016 l’uomo, insieme ad un complice, era stato arrestato in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dai Carabinieri della Compagnia Messina Centro che lo avevano controllato presso gli imbarcaderi della Rada San Francesco e trovato in possesso di uno zaino con all’interno un involucro contenente eroina.

All’esito delle formalità di rito l’uomo è stato tradotto presso la Casa circondariale di Messina Gazzi dove dovrà scontare la pena.

Nella pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Tremestieri hanno arrestato P.M 29enne, pregiudicato, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina, poiché riconosciuto colpevole del reato di evasione commesso nel 2016, l’uomo dovrà espiare un residuo di pena di 1 anno e 2 mesi in regime di detenzione domiciliare presso una comunità di recupero.

Infine, sempre nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Bordonaro hanno arrestato V.P., 42enne messinese, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Messina, poiché condannato per il reato di guida sotto l’effetto di alcool e stupefacenti e dovrà espiare un residuo di pena di 5 mesi in regime di detenzione domiciliare. L’uomo era stato fermato dai Carabinieri durante un controllo alla circolazione stradale mentre guidava l’auto sprovvisto di patente poiché revocata e, sottoposto a controllo con l’etilometro, era risultato positivo al test. I successivi accertamenti svolti avevano evidenziato che l’uomo era risultato positivo anche per l’assunzione di sostanze stupefacenti.

Furnari (ME): Deve scontare 11 mesi di reclusione per truffa e lesioni personali, arrestato dai Carabinieri.

Ieri, i Carabinieri della Stazione di Furnari hanno arrestato il 45enne T. A. in esecuzione di un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Messina – Ufficio Esecuzioni Penali, a seguito delle condanne definitive emesse in due distinti procedimenti penali: il primo per il reato di truffa ed il secondo per il reato di lesioni personali, entrambi commessi a Furnari rispettivamente nell’anno 2007 e nell’anno 2008 e dovrà scontare un cumulo pene di 11 mesi di reclusione.

In particolare T.A., nel 2007, si era reso responsabile di una truffa ai danni di un dipendente di un ufficio postale del luogo, riuscendo, mediante artifici e raggiri, ad incassare indebitamente l’importo di un assegno postale non destinato a lui.

Nel 2008, invece, l’uomo si era reso autore di un’aggressione, per futili motivi, ai danni di un giovane del luogo cui aveva causato delle lesioni.

I Carabinieri della Stazione di Furnari, nella mattinata di ieri, hanno notificato il provvedimento definitivo all’uomo che al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la propria abitazione ove dovrà scontare la pena residua in regime di detenzione domiciliare.

Articoli simili

Posta un commento