Attività della Polizia di Stato di Messina e provincia: violenza sulle donne e spaccio sostanze stupefacenti

Attività della Polizia di Stato di Messina e provincia: violenza sulle donne e spaccio sostanze stupefacenti

Donne vittime di violenza. La Polizia di Stato esegue misura cautelare a carico di compagno violento

Le indagini, sotto la direzione ed il coordinamento della Procura della Repubblica del locale Tribunale, hanno preso piede lo scorso mese, quando i poliziotti delle Volanti sono intervenuti per bloccare il protagonista di questa vicenda che, a bordo di un autobus, aveva avvicinato l’ex compagna e minacciato di morte lei e un amico presente con un coltello a serramanico. Accecato da rabbia e gelosia, aveva aggredito l’amico ed altrettanto aveva fatto con i poliziotti sopraggiunti.

Dopo l’arresto per i reati di resistenza e lesioni personali, è subito emersa una realtà ben più penosa alla base di quanto accaduto: una storia di soprusi e vessazioni che l’ex compagna era costretta a subire da anni, caratterizzata da continui insulti ed aggravata da aggressioni fisiche e verbali anche in presenza del figlio minore.

Quando la donna aveva deciso di mettere fine alla relazione trasferendosi altrove, l’uomo non si era rassegnato ed aveva iniziato a perseguitarla con continue telefonate. Sino all’episodio a bordo del bus, fortunatamente conclusosi senza più gravi conseguenze grazie all’intervento dei poliziotti.

Ieri l’esecuzione della misura cautelare emessa dal Gip presso il Tribunale di Messina. L’uomo è stato trasferito presso la casa circondariale Messina Gazzi.

Patti. La Polizia di Stato impegnata nella lotta al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacentispaccioso

Sicurezza e lotta al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Questo l’obiettivo della Polizia di Stato impegnata nelle ultime settimane in servizi specifici a Patti. Servizi potenziati in modo particolare nelle aree di aggregazione giovanile come locali e discoteche notturne.

Le appena trascorse festività legate al Carnevale hanno visto i poliziotti del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza in prima linea nel controllo di persone e veicoli che hanno portato alla denuncia in stato di libertà di una donna trovata in possesso di 14 grammi di marijuana e di un bilancino di precisione, nonché alla segnalazione all’Autorità Amministrativa di un giovane per detenzione di cocaina.

Particolare attenzione dei poliziotti con sopralluoghi a tappeto presso gli esercizi pubblici che somministrano bevande alcoliche. Durante il sopralluogo presso uno dei ritrovi giovanili della locale vita notturna, i poliziotti ne hanno sanzionato e segnalato il titolare dopo aver verificato la somministrazione di alcolici a minori di anni 18.

Proseguono, inoltre, i servizi di controllo nell’ambito dell’operazione Scuole Sicure, promossa dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

Unitamente a personale della Squadra Cinofili della Questura di Catania, i poliziotti hanno effettuato verifiche capillari nei pressi di scuole ed istituti scolastici monitorando le zone maggiormente a rischio. Grazie al prezioso contributo delle unità cinofile, i poliziotti hanno rinvenuto dosi di sostanza stupefacente che i successivi accertamenti operati dal Gabinetto di Polizia Scientifica hanno confermato essere marijuana.

Articoli simili

Posta un commento