Di Maio resta il capo dei 5S. ‘Ora ci riorganizzeremo’ ma il movimento del comico Grillo è allo sfascio completo, nonostante tutto continuano ad essere il “partito” (non è partito) del NO e il governo è completamente paralizzato

Di Maio resta il capo dei 5S. ‘Ora ci riorganizzeremo’ ma il movimento del comico Grillo è allo sfascio completo, nonostante tutto continuano ad essere il “partito” (non è partito) del NO e il governo è completamente paralizzato

Agenzia di Stampa Agim

Fonte: Virgilio Notizie (ANSA)

A dire sì alla conferma di Luigi Di Maio sono stati 44.849 votanti. In 11.278 hanno invece votato contro

MA LA PIATTAFORMA RUSSOU E’ UNA BUFALA MANIPOLABILE: LO HA DICHIARATO DI RECENTE L’ANTITRUST CHE HA MULTATO CASALEGGIO DI 50 MILA EURO. E POI COSA CONTANO 44.849 VOTI FAVOREVOLI AL CAPO-POLITICO DI MAIO A CONFRONTO DI 6 MILIONI DI ELETTORI CHE HANNO ABBANDONATO I GRILLINI (NON ANDANDO A VOTARE) NON CERTO PER IL DECRETO ANTICORRUZIONE COME ASSERITO DAL COMICO FONDATORE?

 

Luigi Di Maio è stato confermato capo politico del M5S con l’80% delle preferenze. A dire sì alla conferma sono stati 44.849 votanti. In 11.278 hanno invece votato contro.

“La riconferma del mio ruolo – ha detto su Facebook, Di Maio – è solo il primo passo per avviare una profonda organizzazione del M5S, per renderlo più vicino ai cittadini per rimarcare la nostra identità. Tra qualche settimana conoscerete la nuova struttura organizzativa che per me deve prevedere compiti ben precisi in capo a persone individuate dal M5S, deleghe su economia, territori, liste civiche, imprese, lavoro, ambiente, sanità, la tanto discussa comunicazione. Non perderò tempo, domani avrete già novità sul rinnovo di alcuni ruoli e procedure interne”.

“Vi ringrazio tutti e vi voglio bene! – ha aggiunto -. Ringrazio chi mi ha confermato la fiducia, chi si è astenuto e chi ha votato contro. Non mi monto la testa, questo è il momento dell’umiltà. Sono sicuro che insieme ripartiremo più forti di prima. Per il MoVimento 5 Stelle e per il Governo italiano che sosteniamo”.

“Con 56.127 preferenze espresse, la nostra piattaforma online ha fatto registrare il record assoluto. Quella odierna è stata non solo la votazione con maggior partecipazione dell’intera storia di Rousseau, ma anche quella più partecipata di sempre a livello mondiale in fatto di democrazia digitale”: scrive il blog delle Stelle in merito alla conferma di Luigi Di Maio. Quando fu eletto la prima volta, durante la kermesse di Rimini del 2017, a votare sulla Piattaforma Rousseau furono 37.442 iscritti.

Per l’altro vicepremier, Salvini, “è stato riconfermato Di Maio, va bene, almeno c’è qualcuno che comanda. Ora Mi aspetto dai cinquestelle un atteggiamento costruttivo”. “Con Di Maio ho lavorato bene per nove mesi, è persona seria, leale, almeno non è un signor no di professione come qualcun altro. Spero abbia ancora il controllo della maggioranza alla Camera e al Senato per approvare delle leggi, si vedrà nelle prossime settimane”. “Se da parte dei cinquestelle mi renderò conto che non c’è questa volontà ognuno trarrà le sue conseguenze. Io confido che ci sia”, ha affermato il leader della Lega. E su Alessandro Di Battista: “Di Battista? Che prenda il motorino e si giri il mondo in motorino…”, ha detto il vicepremier Salvini rispondendo a una domanda sull’ex deputato M5S, considerato un ‘mister no’ dal leader leghista.

ANSA | 30-05-2019 23:40

Articoli simili

Posta un commento