Il fine settimana della Polizia di Stato sui treni e nelle stazioni: 10 arrestati e oltre 3 kg stupefacente sequestrato

Il fine settimana della Polizia di Stato sui treni e nelle stazioni:  10 arrestati e oltre 3 kg stupefacente sequestrato

10 arrestati e oltre 3 kg di sostanze stupefacenti sequestrate. 13.264 controlli effettuati e 64 indagati; 1.514 pattuglie in stazione e 341 a bordo treno; 699 convogli ferroviari scortati con una media di 233 treni al giorno. 95 servizi antiborseggio in abiti civili per contrastare i furti in danno dei viaggiatori Questo il bilancio dei controlli effettuati nel fine settimana dalla Polizia Ferroviaria. Da Venezia a Bologna ecco i risultati: un cittadino romeno, senza fissa dimora, affetto da problemi psichiatrici, è stato arrestato per aver aggredito 4 poliziotti in 2 giorni. La prima volta dopo aver colpito un operatore intervenuto presso il bar di stazione dove l’uomo pretendeva di mangiare senza pagare; Subito liberato in attesa di perizia psichiatrica, veniva bloccato e arrestato nuovamente il giorno seguente una seconda volta, dopo aver aggredito altri 3 operatori causandogli lesioni gravi. Arrestato un cittadino nigeriano di 18 anni, irregolare sul territorio nazionale, trovato in possesso di oltre3 kg di marijuana. Lo straniero, alla vista degli operatori, si allontanava velocemente dalla stazione sotterranea Alta Velocità, destando così il loro sospetto. Bloccato prontamente dagli Agenti veniva accompagnato negli Uffici Polfer, dove, a seguito di un’accurata perquisizione, veniva rinvenuta la sostanza stupefacente occultata all’interno di due scatole da scarpe contenute in una borsa di plastica che l’uomo portava al seguito. Da Padova a Ferrara: fermato e sanzionato un 34enne romeno che passeggiava lungo la linea ferroviaria imbracciando un fucile. Lo stesso, notato da un capotreno, veniva immediatamente raggiunto e fermato dagli operatori. Trovato in possesso di un fucile ad aria compressa, veniva sanzionato e denunciato per interruzione di pubblico servizio. Rintracciata l’autrice di una rapina compiuta a Bologna la scorsa estate e per la quale doveva scontare 9 mesi. Gli operatori, a seguito di un intervento richiesto dal capotreno su di un convoglio regionale proveniente di Bologna, insospettiti dallo stato confusionale in cui versava, hanno deciso di eseguire ulteriori accertamenti. Gli stessi hanno consentito di accertare che la giovane donna, di origine cubana, era destinataria di un provvedimento di cattura emesso dal Tribunale di Bologna. Da Roma a Napoli: tre cittadini romeni sono stati arrestati nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Valle Aurelia per il furto di un portafogli ad un viaggiatore. La Sala Operativa, grazie alle telecamere della videosorveglianza, ha individuato i 3 ladri mentre effettuavano il furto sulle scale mobili. Fornita la descrizione alla pattuglia Polfer, i tre venivano immediatamente bloccati ed arrestati. Nella stazione Circumvesuviana Garibaldi, è stato arrestato un nigeriano di 40 anni per i reati di resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale. Lo straniero, in possesso di regolare permesso di soggiorno, alla richiesta di un agente della polizia amministrativa di esibire il titolo di viaggio, ha dato in escandescenze, scagliandosi contro l’operatore e minacciandolo di morte. Immediato l’intervento di una pattuglia Polfer che ha proceduto all’arresto. 17 gli stranieri rintracciati in posizione irregolare; 39 le sanzioni elevate in materia di sicurezza ferroviaria; 7 i minori non accompagnati rintracciati dal personale della Specialità e restituiti alle famiglie o collocati in comunità.

Articoli simili

Posta un commento