POTENZA, LA PROCURA DEL TRIBUNALE DI POTENZA ORDINA L’ARRESTO DI DUE BARCELLONESI PER UN OMICIDIO AVVENUTO NEL 1999 SU UNA PIAZZOLA DELL’AUTOSTRADA A2 IN AGRO DI LAURIA (PZ)

POTENZA, LA PROCURA DEL TRIBUNALE DI POTENZA ORDINA L’ARRESTO DI DUE BARCELLONESI PER UN OMICIDIO AVVENUTO NEL 1999 SU UNA PIAZZOLA DELL’AUTOSTRADA A2 IN AGRO DI LAURIA (PZ)

Foto: Il Procuratore Distrettuale Francesco Curcio.

 

La Procura della Repubblica di Potenza, diretta dal Procuratore Distrettuale Francesco Curcio, ha disposto, attraverso la Questura di Potenza – sezione Criminalità Organizzata – l’esecuzione di 2 custodie cautelari emesse dal Tribunale a carico di Condipodero Basilio, anni 45, e Rao Giovanni, anni 58, di Barcellona P.G., ritenuti responsabili dei delitti di omicidio volontario, detenzioni e porto d’armi da fuoco aggravati dal metodo mafioso, come da art. 416 bis 1 cp.

I fatti risalgono al 1999 allorquando Rao Giovanni della “famiglia mafiosa barcellonese” ordinò a Condipodero Basilio – esecutore materiale – in concorso con Genovese Stefano, anni 45, già condannato alla Corte di Assise di Potenza e tuttora detenuto per questo delitto – di uccidere il commerciante ed autotrasportatore Rizzo Marino Carmelo, 28 anni, assassinato la notte del 4 maggio 1999 in Agro di Lauria (Pz) su una piazzola dell’autostrada A2 Salerno-Reggio Cal. All’interno dell’autoarticolato. Il tutto per punire la vittima responsabile del furto di un escavatore di proprietà di una ditta sottoposta alla protezione del sodalizio mafioso collegato con Cosa nostra palermitana e catanese.

Articoli simili

Posta un commento