SALVINI SULL’ALTALENA

SALVINI SULL’ALTALENA

Antonio Dovico – Strana situazione quella di Salvini.  Del resto è strano anche lui. In gioventù si dice che fosse comunista. Se è vero che ha saltato il fosso, allora è un personaggio raro. Ce ne vuole personalità, per togliersi  le  relative, nonché tenaci incrostazioni color rosso! Ora ha scelto di brandire crocifissi e sventolare rosari. Esibizioni strumentali? E’ possibile, intanto è un bravo pescatore, che sa dove gettare le reti. Le getta tranquillo in quei punti scansati dai colleghi superstiziosi, e puntualmente riempie la barca. Ma, hailui , il troppo entusiasmo spesso lo ubriaca e gli fa perdere parte del carico. Però gli è amica la sorte  e arieccolo in gioco. Fine della metafora.
Dopo il trionfo in Umbria, l’entusiasmo l’ha travolto,  facendolo sentire sicuro della vittoria nella prossima competizione elettorale dell’ Emilia Romagna. Grave errore: non si dice quattro, fin quando la noce non è nel sacco.  Sangue caldo nell’Emilia Romagna! Le sardine (sott’olio o sotto sale?) si sono sentite provocate  e si sono date convegno in una piazza gremite al modo delle… sarde in barile, appunto. La spavalderia del pericoloso  aspirante dittatore “fascista”, ne ha risentito ed eccolo di nuovo costernato.  Ma l’altalena oscilla e ci pensa Grillo ad “annacarla!” La luce della stella (una delle cinque) che illuminava i passi del suo pupillo Di Maio, dopo il responso negativo della piattaforma, ha smesso di brillare. Di Maio “ballava” al buio e doveva mollare il bastone di comando. Si era spenta anche la luce perenne del suo sorriso, ma a riaccenderla provvide insperatamente (o forse incautamente?) il grillo/mago della politica italiana. La storia ha tutto il sapore  di una barzelletta tipica…dal repertorio, ma è pura realtà. Per chi ha perspicacia, non c’è bisogno di spiegazioni; per la specie umana opposta, è inutile; si sprecherebbe tempo. Di sicuro Salvini è nato con la camicia; o si dà lui la zappa sui piedi o sono i suoi  contendenti a darsela, l’altalena continua a dondolare.
 24/11/2019
La e-mail con questo articolo era attuale nella data di cui sopra, ma è sfuggita al direttore Stella, e io non ho battuto ciglio. Le sorprendenti adunate oceaniche delle sardine, hanno un po’ oscurato la stella di Salvini, tuttavia l’altalena continua, ed è sotto gli occhi di tutti. Intanto Conte se la ride su Salvini: «Il suo consenso sta scemando» (Corriere TV). Sarà vero, intanto dà la provvidenziale “nnacata” all’altalena. Sul cielo di Salvini sono presenti molte nubi e il mare è procelloso, ma è pure vero che attorno a lui volano vespe pungenti, ghiotte di sardine e affini! Buon Natale a comunisti, fascisti e antifascisti. Ove esistesse qualche anticomunista, auguri pure a lui. Antonio D.

Articoli simili

Posta un commento