Verso la riapertura del mercato, l’Amministrazione incontra i rappresentanti degli ambulanti

Verso la riapertura del mercato, l’Amministrazione incontra i rappresentanti degli ambulanti

Si è svolto questa mattina nell’aula consiliare l’incontro tra l’Amministrazione comunale e i rappresentanti degli ambulanti per fare il punto della situazione in vista dell’imminente apertura che il Comune vuole attuare già giovedì prossimo – 21 maggio – o eventualmente al massimo la settimana successiva. Alla riunione hanno partecipato il sindaco Giovanni Formica, l’assessore allo sviluppo economico Pierpaolo Ruello, il comandante della polizia locale, Giuseppa Puleo, il dirigente provinciale dell’Anva di Confesercenti, Pietro Aci col delegato Santo Azzia e l’esponente locale Nando Munafò e il presidente provinciale Ucat, Antonino Triolo.
I rappresentanti degli ambulanti hanno ribadito la necessità di riattivare l’appuntamento del giovedì nella riviera di Ponente, così come avvenuto anche in altri Comuni, seppur nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale.
Un aspetto questo – ha detto subito il sindaco – che comporterà una serie di novità che modificheranno anche le modalità di accesso del mercato che in atto accoglie 141 ambulanti, undici dei quali preposti alla vendita di frutta e verdura.
L’assessore Pierpaolo Ruello ha quindi esposto la pianificazione che l’Amministrazione intende attuare per evitare assembramenti, mantenendo le presenze previste e contrastando in modo ancora più forte l’eventuale fenomeno dell’abusivismo.
Nello specifico si è deciso – nella giornata di giovedì, nell’arco temporale interessato dalla presenza del mercato – di interdire alla viabilità, la strada di Ponente, nel tratto compreso tra l’incrocio via M. Regis e lo svincolo di Ponente dell’asse viario. Pertanto chi da Barcellona dovrà raggiungere il centro di Milazzo dovrà immettersi obbligatoriamente sull’asse viario dalla bretella di Ponente, mentre chi dovrà recarsi al mercato potrà accedere esclusivamente per parcheggiare il mezzo.
Coloro che invece percorreranno la via M. Regis, all’altezza del vecchio mattatoio, avranno la svolta obbligata a destra, o eventualmente l’accesso al terrapieno sempre per la sosta.
La chiusura della strada permetterà una diversa dislocazione delle bancarelle degli ambulanti attualmente sistemate all’interno dell’area demaniale in due file parallele. Infatti sarà mantenuta solo la fila – lato mare -, mentre quella che in atto è in prossimità del guard-rail, sarà spostata sulla strada, in maniera tale da creare due corridoi.
Anche i commercianti comunque saranno tenuti a rispettare delle regole – come ha ribadito la comandante Puleo – sia in materia di distanziamento sociale che di sicurezza, nel rispetto delle nuove norme legate al Covid-19. Ad esempio potranno accogliere presso i loro banchi vendita, di volta in volta non più di due clienti – che ovviamente dovranno essere dotati di
idonea mascherina protettiva e, possibilmente, utilizzando guanti monouso. Loro stessi dovranno indossare guanti e mascherina e mettere a disposizione soluzioni idroalcoliche per l’igienizzazione delle mani.
Insomma occorre impegno e collaborazione collettivi per poter riavviare una iniziativa che da sempre a Milazzo ha rappresentato motivo di richiamo.

What do you want to do ?

New mail

Articoli simili

Posta un commento