La Polizia di Stato di Agrigento ha eseguito 15 misure cautelari personali tra i comuni di Agrigento, Favara e Canicattì.

La Polizia di Stato di Agrigento ha eseguito 15 misure cautelari personali tra i comuni di Agrigento, Favara e Canicattì.

I poliziotti della squadra mobile ha arrestato un nutrito gruppo di soggetti che trafficavano illegalmente sostanze stupefacenti come hashish, marijuana e cocaina.

Le attività investigative sono partite da due giovani donne che hanno disvelato una fitta rete di spaccio di stupefacenti di varia natura, gestita con spregiudicate modalità imprenditoriali, alla luce del sole ed anche in luoghi della città sensibili e per tale ragione considerati quali aggravanti dal Codice Penale.

Le investigazioni sulle donne hanno permesso di allargare le indagini su numerosi altri soggetti che collaboravano con le stesse o erano loro fornitori. Durante le indagini sono stati effettuati numerosi sequestri di stupefacente di vario tipo; inoltre, diversi sono stati gli acquirenti che, monitorati durante l’acquisto, seguiti e trovati in possesso dello stupefacente, non hanno potuto far altro che confermare le ipotesi investigative degli inquirenti.

Nell’ordinanza di custodia cautelare sono riepilogati 72 episodi criminosi a relativi ai 21 indagati; tra costoro nove sono destinatari della misura degli arresti domiciliari, quattro dell’obbligo di dimora, uno del divieto di soggiorno nel comune di Agrigento ed uno dell’obbligo di presentazione alla P.G.

Articoli simili

Posta un commento