Il Premio Giovanni Graglia, un altro incontro di grande cultura

Il Premio Giovanni Graglia, un altro incontro di grande cultura

— Direttrice del Premio Giovanni Graglia Sabrina Gonzatto.

Alle ore 18,00 dell’8 settembre 2020, presso il Circolo della Stampa Sporting di Torino si svolgerà il Premio Giovanni Graglia. L’annuale appuntamento con la consegna dei premi è giunto alla XIV edizione, ma pur con le innumerevoli difficoltà apportate al mondo della cultura e dello spettacolo dall’emergenza sanitaria per il coronavirus, si è data dimostrazione di notevole impegno nell’attuare ciò che nulla potrà mai interrompere. In questo senso ci sembra di interpretare il pensiero di tutta la produzione della testata giornalistica Linguadoc Communication, del direttore regista Giulio Graglia (figlio del compianto Giovanni Graglia) e della Dott.ssa Sabrina Gonzatto, direttrice del Premio Giovanni Graglia e figura insostituibile nell’ambito delle nuove idee da apportare nel settore culturale e letterario del Festival Luigi Pirandello e del ‘900. Un binomio perfetto che s’interseca perfettamente in una rassegna culturale molto impegnativa nella ricerca dei testi classici del grande drammaturgo siciliano che possano interessare tutti, soprattutto i giovani che rappresentano il domani nella continuità di un festival nato in sordina ma che adesso ha assunto grande interesse anche mediatico. Prova ne è che anno dopo anno il Festival Nazionale Luigi Pirandello e del ‘900 si imponga per qualità nei vari appuntamenti di spettacoli e incontri, da quest’anno proposti anche in diverse piattaforme e social in streaming. Ricco è stato il programma di questo 2020 proposto da Linguadoc Communication, tra i 120 anni nel ricordo di Vittorio Bersezio – piuttosto che il Ciak si Gira proposto al Museo del Cinema di Torino e a Coazze (famoso luogo piemontese in cui soggiornò Luigi Pirandello). Si è poi realizzata la collaborazione con le teche Rai per rievocare i 70 anni di Cesare Pavese e si sono completati gli incontri per i 50 anni della Regione Piemonte, i 100 anni dalla nascita di Gigi Ghirotti (con personalità di spicco come il direttore de La Stampa Massimo Giannini, Giuseppe Guerrera, Giorgio Palestro, Carlo Picco, Gianluca Pecchini, Alberto Sinigaglia, Luca Ubaldeschi e la presentazione di Sabrina Gonzatto). E poi? Poi c’è stato l’omaggio doveroso a – Xico in ricordo di Ezio Bosso – Uno, nessuno, centomila proposto in streaming in collaborazione con l’Università eCampus e l’ITC Sommeiller e una serata Live alla Tesoriera di Torino. Una cavalcata di cultura nel mondo della letteratura che ha impegnato notevolmente il regista Giulio Graglia, la Dott.ssa Sabrina Gonzatto, attori e organizzatori, proprio nel periodo estivo del grande caldo. Ma la soddisfazione si legge dallo sguardo dei massimi esponenti della realizzazione di questo festival che come tutti gli anni si conclude degnamente con il Premio Giovanni Graglia. Un altro incontro imperdibile per interesse culturale.

Salvino Cavallaro

Articoli simili

Posta un commento