Amministrative Milazzo, Lorenzo Italiano incontra gli elettori in Marina Garibaldi: “La nostra parola è un contratto”

Amministrative Milazzo, Lorenzo Italiano incontra gli elettori in Marina Garibaldi: “La nostra parola è un contratto”

Si è svolto nel tardo pomeriggio di ieri in Marina Garibaldi, il comizio del candidato a sindaco Lorenzo Italiano. Egli infatti, accompagnato dalla sua squadra di governo composta da Giosj Gitto (commercialista), Giuseppe Spoto (Bancario) Irene Torre (avvocato) e Maurizio Capone (commerciante) ha parlato a centinaia di concittadini che, indossando la mascherina e mantenendo il distanziamento sociale, erano lì in suo sostegno.

LI1LI2

Sono Lorenzo, il vostro amico di sempre” con parole semplici ma ricche di determinazione ed orgoglio si è presentato ed ha esposto i punti salienti del programma elettorale: riqualifica delle opere pubbliche, riorganizzazione del comando dei Vigili Urbani, abolizione della tassa sul suolo pubblico per 3 anni, servizio della raccolta rifiuti, decoro urbano, riqualifica dell’isola pedonale con l’utilizzo dei transfert, riqualifica di Vaccarella ed infine creazione del “più grande porto turistico del Tirreno”.

Noi siamo di parola perché la nostra parola è un contratto” parole che sigillano le opere compiute in passano come la ristrutturazione del centro storico e la “creazione del salotto della città” ovvero la via Giacomo Medici; ma soprattutto, sono parole che confermano la volontà di Lorenzo Italiano a mettere in atto il programma esposto ai suoi elettori: “saremo sentinelle di ogni servizio”.

Dobbiamo far uscire la città da questo oscurantismo”. È questo l’impegno che ha portato Lorenzo Italiano a presentare la candidatura come sindaco. Dalle sue parole si evince dunque il desiderio di cambiare le sorti della città di Milazzo.

What do you want to do ?

New mail

Articoli simili

Posta un commento