Se non si cerca la chiave del mistero…

Se non si cerca la chiave del mistero…

Antonio Dovico – Un mistero profondo avvolge il quasi onnipotente Covid 19. Una “cosa” invisibile ad occhio nudo, che si è fatta conoscere come “Coronavirus”. Eppure nella sua insignificanza, ha messo la maschera a forza all’umanità intera, inclusi gli spocchiosi potenti della terra. Ho fondate ragioni per credere che maschere e tutele varie, non sono altro che palliativi illusori, che non spaventano il virus. Più di un mistero lo circonda, e sembra che rimarrà  a sconvolgere i progetti umani fin quando lo vorrà. Gli sgradevoli effetti che da esso derivano, prendono il nome di pestilenza, calamità umana che fa spavento sin dai remoti tempi biblici. Peste, lebbra, spagnola; solo al sentirle mettono paura. Negli anni 1918/20, una pandemia conosciuta come “Spagnola” nome di influenza Spagnola, o semplicemente “Spagnola”, si diffuse velocemente e sorprese tutto il mondo, mettendo in ginocchio pure l’India, arrivando fino all’Australia e alle remote isole del Pacifico. In soli18 mesi l’influenza contagiò almeno un terzo della popolazione mondiale. Le stime sul numero dei morti variano enormemente, da 20 a 50 o addirittura 100 milioni di vittime. Per  quanto paurosamente sterminatrice, la pestilenza non risvegliò lo spauracchio dell’Apocalisse, come Non avviene oggi. Ma quanto differenza tra allora e adesso!
La prima guerra mondiale appena finita, aveva preceduto la pestilenza, ma era unica, mentre nella Bibbia si leggeva: ci saranno guerre e rumori di guerre, quindi più di una. La seconda, molto più devastante della prima, venne poi, ed io, nato nel 1937, la vissi dall’inizio alla fine. Pestilenze, carestie, guerre, terremoti, disastri di ogni genere, menzionati nell’Apocalisse, sono squilli  di tromba per attirare l’attenzione. Sia la prima guerra che la Spagnola, ebbero luogo durante il Regno Spirituale di Benedetto XV, mentre la pandemia che ha messo in maschera tutto il genere umano, sta rivoluzionando la terra, vivente Benedetto XVI. Gli entusiasti  seguaci  del “papà” venuto dall’altro mondo, papà, non Papa, non già per calunnia, e neppure per le sue plateali eresie e favorevoli giudizi su manifesti diavoli incarnati,  hanno instaurato l’inferno sulla terra. Emma Bonino, che si vanta pubblicamente di avere liberato oltre 2 milioni di donne dal fastidio di portare alla luce un bambino non desiderato, fa testo. Di converso penso  ai  diritti barbari definiti eufemisticamente civili. Penso al diritto al figlio di una coppia omosessuale. Non stiamo parlando del famoso “cicciobello,” desiderato dalle femminucce di 40 anni fa, ma di un bambino in carne e ossa, commissionato ad una donna bisognosa o desiderosa di quattrini. Che gioia per il bambino quando  aprirà gli occhi alla realtà! Elencare tutti gli obbrobriosi atti contro-natura suggeriti dal re di questo mondo? Mi risparmio lo sconcerto: il buon cristiano non ha bisogno del mio elenco, mentre quello dell’altra sponda si sbellica dal ridere. Concludo. Investigare sulla natura, sulla durata, sui danni, sullo sconquasso mondiale e multiforme di cui è artefice il misterioso Covid 19, non risolve il mistero. All’uomo terreno è dato di risolvere i problemi di pertinenza, il mistero si scioglie nell’ Altro mondo. Quale, quello di Bergoglio? Evidentemente No, se non si è mosso. C’è sotto un equivoco. Nell’universo mondo il genere umano deve indossare per legge una maschera, per nascondere il voto deturpato dai peccati. Gli oppressori, i dittatori, tutti i tiranni della terra, associati, avrebbero mai potuto ottenere il risultato della “cosa invisibile”, di cui all’inizio? Sicuramente no! Allora mi rispondo: siamo in pieno nell’ Apocalisse predetta 2000 anni fa. Tutto corrisponde,  e con Bergoglio che fa finta di niente e pensa alla “pachamama”, e al Nuovo Ordine Mondiale da realizzare insieme alla massoneria ed ai potenti del mondo, abbiamo la ciliegina sulla torta. La Chiesa di Cristo è nelle mani di un apostata. Solo Dio ci può salvare. – Antonio Dovico – 09-10-2020
Nota
Condivido: anche il medio, alto e basso clero è corrotto fino al midollo, a parte la pedofilia ricorrente da parte di preti, vescovi e cardinali. Il mio credo è Gesù, figlio di Dio, venuto in terra per salvarci.  Il Direttore di siciliapress.it  Giuseppe Stella.

Articoli simili

Posta un commento