Il MAJORANA di MILAZZO, FRA LE 100 SCUOLE AL MONDO INVITATE AL WORD EDUCATION WEEK: nuove frontiere per l’avanguardia del presente

Il MAJORANA di MILAZZO, FRA LE 100 SCUOLE AL MONDO INVITATE AL WORD EDUCATION WEEK: nuove frontiere per l’avanguardia del presente

La partecipazione dell’Istituto Tecnico Tecnologico “Ettore Majorana” di Milazzo al World Education Week dell’8 ottobre 2020, individuato fra le migliori cento scuole al mondo e unica scuola a rappresentare all’evento l’Italia, costituisce una delle pagine più espressive dell’entità dall’istituto mamertino.

Unica scuola italiana, il Majorana, eccellenza messinese, ha condiviso con altre cento scuole a livello globale, la propria esperienza alla Settimana mondiale dell’istruzione, il WORD EDUCATION WEEK, vetrina-evento che raccoglie le migliori practice a livello mondiale sul tema dell’educazione e che si inserisce negli sforzi per raggiungere l’obiettivo di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite 4, “Fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva e opportunità di apprendimento per tutti”.

Inizia, quindi, un nuovo anno ricco di impegni e di sfide, salutato dalla visita a fine settembre del ministro della Pubblica istruzione, on. Lucia Azzolina. Positivamente colpita dalla rigorosa organizzazione e attuazione delle misure antiCovid, la ministra dopo aver osservato studenti e docenti al lavoro nelle aule e nei laboratori dei 5 indirizzi di studio che costituiscono un vanto per la scuola e il territorio, ha avuto entusiaste parole di lode. “Una vera e propria eccellenza. Si tratta di una scuola molto viva, nella quale sono state potenziate le dotazioni grazie ai finanziamenti che abbiamo stanziato per la ripresa e si svolgono attività didattiche innovative, come vediamo e ascoltiamo dalla voce degli studenti e delle studentesse.”

L’istituto mamertino, diretto da quasi un quindicennio dal Dirigente Scolastico, prof. Stello Vadalà, attribuisce un notevole valore all’educazione imprenditoriale, operando in totale sinergia con enti e istituzioni del territorio locale, regionale e nazionale per una istruzione pienamente rispondente ai tempi e agli elevati standard di qualità raggiunti e riconosciuti dall’offerta formativa del Majorana nell’ultimo decennio.

Il programma, organizzato da Junior Achievement Italia Impresa in azione, ogni anno coinvolge gli studenti delle scuole superiori di tutto lo stivale. Questi ultimi, durante l’anno scolastico, lavorano per realizzare un vero progetto imprenditoriale. Una volta stabiliti i ruoli, gli studenti sviluppano un prodotto o servizio, con tutti gli aspetti di una vera e propria impresa, dalla sostenibilità economica, al piano di marketing e fino ai materiali di comunicazione.

Il Majorana, intervenendo all’evento mondiale online tenutosi in orario pomeridiano ha illustrato i punti di forza della propria progettualità: educazione imprenditoriale, valorizzazione del territorio e innovazione tecnologica. “L’educazione all’imprenditorialità – spiega il prof. Giuseppe Bucca, docente coordinatore delle attività di Educazione Imprenditoriale dell’istituto – è stata costantemente incrementata nelle attività curriculari della nostra scuola. Abbiamo partecipato al programma aziendale negli ultimi cinque anni. Grazie al grande lavoro dei docenti coinvolti, la scuola ha potuto vincere il concorso nazionale del Company Program – Biz Factory 2020 con la mini-azienda Green Savers JA e vincere il Creativity Award della Walt Disney Company con SOS Food JA.”

Hanno assistito all’evento tutti gli alunni e l’intera comunità dell’istituto condividendo, attraverso un link, emozioni e orgoglio di appartenenza ad una realtà scolastica che si pone sempre traguardi importanti e che ha sempre operato scelte innovative con l’intento di migliorare la qualità del servizio, talvolta anticipando le stesse disposizioni ministeriali.

“Il mio istituto – afferma il preside Vadalà –  promuove da sempre attività curriculari ed extracurricolari in cui allo studio si affiancano svariate pratiche culturali, per far sì che i giovani studenti di questa società globalizzata sviluppino certamente competenze ma soprattutto senso critico, consapevolezza, senso di identità, autonomia. A breve, inoltre, a ulteriore conferma dell’attenzione volta alla creazione di programmi per migliorare l’occupabilità, l’imprenditorialità e le competenze per la vita, nell’ambito della realizzazione di ambienti digitali e laboratoriali di contrasto alla dispersione scolastica Periferie Creative – Piano Nazionale Scuole Digitali (PNSD), Progetto “Majorana Smart-lab”, curato e coordinato nell’allestimento dal vicepreside vicario, Emilio Arlotta, verrà attivato un moderno Fab Lab da utilizzare come incubatori di imprese, per aiutare le nuove imprese in fase di avviamento ad essere sviluppate dalle persone del nostro territorio anche in orari extracurriculari. Un ringraziamento a tutti i docenti che quotidianamente accompagnano con passione e attenzione gli studenti del Majorana e un sincero e sentito plauso al team che in occasione dell’evento dell’8 ottobre è riuscito a rappresentare splendidamente e professionalmente la famiglia del Majorana”.

Articoli simili

Posta un commento