MILAZZO, LA CAMPAGNA ELETTORALE E’ COMINCIATA DA TEMPO, MA LE FORZE POLITICHE DI CENTRO DESTRA E CENTRO SINISTRA, ATTENDISTE, ANCORA SONO AL PALO

MILAZZO, LA CAMPAGNA ELETTORALE E’ COMINCIATA DA TEMPO, MA LE FORZE POLITICHE DI CENTRO DESTRA E CENTRO SINISTRA, ATTENDISTE, ANCORA SONO AL PALO
Foto: l’attuale Presidente del Consiglio comunale di Fi, dott. Gianfranco Nastasi, candidato Sindaco di Centro-destra?    Agenzia di Stampa Agim —   Giuseppe Stella — E’ NECESSARIO DECIDERE SUBITO CHI CANDIDARE, NON PREPARARE IL PIATTO ALL’ULTIMO MOMENTO. I CITTADINI ELETTORI PRETENDONO CHIAREZZA SUI CANDIDATI CHE SI PRESENTERANNO, SIA COME SINDACI CHE COME CONSIGLIERI   Parlare di elezioni a Milazzo in questo... Leggi

GLI EXIT-POL. La coalizione giallorossa affonda in UMBRIA. Centrodestra in vantaggio di 20 punti

GLI EXIT-POL. La coalizione giallorossa affonda in UMBRIA. Centrodestra in vantaggio di 20 punti
Fonte: ag. AGI 23:25, 27 ottobre 2019 Secondo gli exit-poll Donatella Tesei, candidato presidente della regione di Lega, FdI e Forza Italia nettamente avanti a Vincenzo Bianconi. Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Donatella Tesei e Silvio Berlusconi ELEZIONI UMBRIA VOTO UMBRIA Il centrodestra ha sbaragliato la coalizione giallorossa nelle elezioni regionali in Umbria. Secondo gli exit-poll Donatella Tesei, sostenuta dai partiti di centrodestra, ha tra il 56,5%... Leggi

Duello Salvini – Renzi, chi ha vinto?

Duello Salvini – Renzi, chi ha vinto?
Un “Porta a Porta” orchestrato in maniera da innescare la curiosità degli italiani, i quali sono rimasti incollati davanti al teleschermo nonostante l’ora tarda. Registrata forse il giorno prima o qualche ora precedente l’andata in onda, il talk televisivo di Bruno Vespa ha registrato un alto indice d’ascolto. Un salotto di chiacchiere politiche che in qualche momento ha dato l’impressione... Leggi

L’ACCOPPIATA M5S-PD PORTEREBBE IL PAESE ALLO SBANDO. LITIGANO GIA’ ADESSO SU TUTTO E CON TUTTI E INVECE DI PARLARE DI PROGRAMMI, CHE NON HANNO, SI INTERESSANO SOLO DI POLTRONE…UN VERGOGNOSO MERCATO DELLE VACCHE CON TUTTO IL MONDO CHE RIDE DI NOI

L’ACCOPPIATA M5S-PD PORTEREBBE IL PAESE ALLO SBANDO. LITIGANO GIA’ ADESSO SU TUTTO E CON TUTTI E INVECE DI PARLARE DI PROGRAMMI, CHE NON HANNO, SI INTERESSANO SOLO DI POLTRONE…UN VERGOGNOSO MERCATO DELLE VACCHE CON TUTTO IL MONDO CHE RIDE DI NOI
Giuseppe Stella – Il Presidente della Repubblica Mattarella ha già iniziato il giro della seconda consultazione dei partiti ma ancora non si capisce affatto cosa i due soci della presunta nuova maggioranza vogliano fare per “costruire” un nuovo governo che guidi il Paese. Non solo, litigano con tutti e su tutto e il Di Maio è stato persino accusato da... Leggi

DI MAIO: UNO CHE INSEGUE UTOPIE E CHE NON SA GESTIRE I RUOLI CHE GLI SONO STATI AFFIDATI E’ UN PERSONAGGIO CHE MINA LE REGOLE FONDAMENTALI DELLA DEMOCRAZIA

DI MAIO: UNO CHE INSEGUE UTOPIE E CHE NON SA GESTIRE I RUOLI CHE GLI SONO STATI AFFIDATI E’ UN PERSONAGGIO CHE MINA LE REGOLE FONDAMENTALI DELLA DEMOCRAZIA
LE INVOLUZIONI DEL NOMATO CAPO-POLITICO HANNO DETERMINATO LA DISFATTA DEI 5S, MOVIMENTO DI FATTO DIMEZZATO. E IL GRILLO FONDATORE ADDIRITTURA LO BLINDA PER PROTEGGERLO.   LE COSE CHE SEGUONO LE DICEVA PRIMA DELLE ELEZIONI POLITICHE DEL 4 MARZO 2018 PER ACQUISIRE MAGGIORI CONSENSI, SCONFESSANDO LO STATUTO ORIGINARIO DEL MOVIMENTO DI GRILLO CHE DICEVA BEN ALTRE COSE: AD ESEMPIO, LE ALLEANZE... Leggi

L’Assessorato regionale dell’Economia sblocca autorizzazioni di spesa per oltre 114 milioni di euro.

L’Assessorato regionale dell’Economia sblocca autorizzazioni di spesa per oltre 114 milioni di euro.
L’Assessorato regionale dell’Economi ha sbloccato autorizzazioni di spesa per oltre 114 milioni di euro.  Con decreto del Ragioniere generale Giovanni Bologna, n. 1952/2019 del 14 agosto 2019, adottato in attuazione della delibera di Giunta regionale n. 288 dell’8 agosto 2019, approvata su proposta dell’Assessore per l’Economia, Gaetano Armao, sono stati resi disponili gran parte degli stanziamenti che la legge di... Leggi

Crisi, la proposta di Salvini: cosa dice la Costituzione

Crisi, la proposta di Salvini: cosa dice la Costituzione
Fonte: Virgilio.it – Notizie. II dibattito di ieri al Senato per il voto sulla calendarizzazione della crisi di governo è stato caratterizzato dal colpo di scena del leader leghista Matteo Salvini, che ha cambiato idea rispetto a quanto dichiarato solo pochi giorni fa dicendo sì alla proposta del M5S di votare il taglio dei parlamentari. Il ministro dell’Interno ha proposto di approvare subito la riforma costituzionale che taglierebbe il numero... Leggi

Sergio Chiamparino, l’amministratore che tutti vorrebbero

Sergio Chiamparino, l’amministratore che tutti vorrebbero
Salvino Cavallaro – L’ho incontrato in uno dei tanti mercati rionali di Torino, che solitamente pullulano di politici soprattutto nelle settimane antecedenti le elezioni. Ciascuno col suo volantino da regalarti nella speranza di ricevere voti, ciascuno con la gentilezza di chi fa finta di venire incontro ai tuoi problemi legati alla nostra società, ma poi spariscono e non li vedi più.... Leggi

Di Maio resta il capo dei 5S. ‘Ora ci riorganizzeremo’ ma il movimento del comico Grillo è allo sfascio completo, nonostante tutto continuano ad essere il “partito” (non è partito) del NO e il governo è completamente paralizzato

Di Maio resta il capo dei 5S. ‘Ora ci riorganizzeremo’ ma il movimento del comico Grillo è allo sfascio completo, nonostante tutto continuano ad essere il “partito” (non è partito) del NO e il governo è completamente paralizzato
Agenzia di Stampa Agim Fonte: Virgilio Notizie (ANSA) A dire sì alla conferma di Luigi Di Maio sono stati 44.849 votanti. In 11.278 hanno invece votato contro MA LA PIATTAFORMA RUSSOU E’ UNA BUFALA MANIPOLABILE: LO HA DICHIARATO DI RECENTE L’ANTITRUST CHE HA MULTATO CASALEGGIO DI 50 MILA EURO. E POI COSA CONTANO 44.849 VOTI FAVOREVOLI AL CAPO-POLITICO DI MAIO... Leggi

Elezioni Europee: trionfo della Lega con il 34,34% dei voti, crollo del M5S che passa al 17% e va al terzo posto superato dal Pd. La percentuale dei votanti si assesta al 56,10%

Elezioni Europee: trionfo della Lega con il 34,34% dei voti, crollo del M5S che passa al 17% e va al terzo posto superato dal Pd. La percentuale dei votanti si assesta al 56,10%
I dati degli scrutini confermano quelli degli exit poll, con il partito di Matteo Salvini in testa, il M5S sconfitto e il PD in ripresa (apparente)   Gli italiani sono stati chiamati a eleggere 76 deputati al Parlamento Europeo, che rappresenteranno il Belpaese durante i prossimi 5 anni. Contemporaneamente, sono state espresse le preferenze per la Regione Piemonte e per 3.800 comuni, ma i risultati... Leggi