Attività dei Carabinieri del Comando provinciale di Latina

Attività dei Carabinieri del Comando provinciale di Latina

Notizie del 15 giugno —

 

SPERLONGA: “Tratta in arresto per tentato omicidio”.

Durante la decorsa notte, in Sperlonga, i Carabinieri della locale Stazione, in collaborazione con quelli del NORM della Compagnia di Terracina, traevano in arresto nella flagranza di reato, una 45enne, residente a Formia, la quale nel pomeriggio precedente, in un parcheggio di quel centro storico, al culmine di una lite verosimilmente sorta per motivi personali con una collega d’ufficio, la aggrediva violentemente fino a farle perdere i sensi, allontanandosi subito dopo. La donna aggredita è stata trasportata all’Ospedale di Latina, ove si trova ricoverata in prognosi riservata. L’arrestata è stata associata alla Casa Circondariale di Roma Rebibbia.

APRILIA: “Tratto in arresto per possesso di documenti falsi”.

Nella serata di ieri, in Aprilia, i Carabinieri del locale Reparto Territoriale, traevano in arresto un 37enne di nazionalità bulgara, poiché trovato in possesso di carta d’identità e patente di guida rilasciate dalle Autorità bulgare, risultate contraffatte, come da accertamenti effettuati attraverso il Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa della celebrazione del rito direttissimo previsto per oggi.

CISTERNA: “Tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

Alle ore 19.45 di ieri 14 giugno 2016, in Cisterna, i Carabinieri della locale Stazione, traevano in arresto un 36enne di Velletri, sottoposto alla misura dell’avviso orale, poiché trovato in possesso di grammi 2,5 di sostanza stupefacente tipo cocaina. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa della celebrazione del rito direttissimo previsto per oggi.

SCAURI DI MINTURNO: “Deferite all’A.G. due persone per abusivismo edilizio”.

Nel corso del pomeriggio di ieri 14 giugno 2016, in Scauri, i Carabinieri della locale Stazione, deferivano all’A.G. due persone1, per art.380/2001 (abusivismo edilizio in concorso), per essere state sorprese, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale, ad eseguire lavori edili di realizzazione, in assenza di titolo concessorio, di una piattaforma in cemento armato2 su cui era stata posizionata una struttura in legno con tetto coibentato e relative suddivisioni interne.

 

Articoli simili

Posta un commento