“Alla faccia vostra”, commedia esilarante e splendidi attori

“Alla faccia vostra”, commedia esilarante e splendidi attori

— FOTO: PAOLO PIZZINI —

Salvino Cavallaro – Far ridere è una cosa seria. Comicità e umorismo sono stati spesso materia di riflessione filosofica. In letteratura, ad esempio, il comico è un genere che si collega alla commedia e si distingue dal dramma e dalla tragedia. Ma chi ha dato prova negli anni di sapere interpretare generi e ruoli della più svariata difficoltà artistica con risultati qualitativi eccellenti, allora possiamo dire di trovarci di fronte a grandi attori da palcoscenico. E c’è una coppia ormai rodata da tanti anni di collaborazione professionale, che si riflette esattamente su quanto abbiamo detto fin qui. Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio si presentano al grande pubblico della nuova stagione teatrale con “Alla faccia vostra” di Pierre Chesnot. Con loro ci sarà anche Antonella Piccolo, mentre la traduzione, l’adattamento e la regia sarà affidata a Patrik Rossi Gastaldi. Esilarante Gianfranco Jannuzzo e splendida Debora Caprioglio, insieme ci condurranno in un ambiente dove i continui colpi di scena, gli intrighi, i sotterfugi, gli equivoci, l’ipocrisia, per l’accaparramento dell’eredità dello scrittore defunto, mettono in evidenza la meschinità e la pochezza dell’animo umano. Ma, invece di indignarsi per queste bassezze esistenti nella vita dell’uomo, lo spettatore viene catturato in maniera positiva dalla spinta di comicità proposta dall’interpretazione dei vari personaggi che si avvicendano con entrate ed uscite a ripetizione, dalle quinte al palcoscenico. La regia di Patrik Rossi Gastaldi propone l’ambientamento della commedia e dei suoi personaggi nell’Italia dei giorni nostri. E intanto i due interpreti principali si confermano come la perfetta fusione recitativa di una storia capace di farcela vivere come se fosse nostra. E’ la bellezza dei grandi interpreti come Jannuzzo e Caprioglio, che sono garanzia di professionalità di alta scuola. Ti siedi comodamente sulla poltrona del teatro e gusti ogni attimo, ogni movimento, ogni parola e ogni espressione che scaturisce spontanea dall’anima di chi fa spettacolo da anni nel rispetto del pubblico. Sì, perché Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio sembra proprio che a un certo punto della loro carriera abbiano centrato quell’idem sentire professionale, che li porta a recitare con quella naturalezza e perfetta scelta di tempo che è consona dei grandi attori. Eppure, in tanti anni di professione, le strade dei due interpreti hanno conosciuto storie diverse e differenti esperienze, anche se entrambi oltre al teatro hanno fatto cinema e si sono confrontati con i più disparati interpreti italiani. E, per questo, sono stati capaci di scrivere pagine indelebili nella storia dello spettacolo italiano ad alto livello. E’ la carriera dei grandi interpreti promossi a pieni voti dagli spettatori, che restano pur sempre la fonte di un giudizio insindacabile in una platea dove l’applauso dà il senso ad ogni cosa. Peraltro, l’unione artistica di Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio è già stata ampiamente promossa dalla gente nel corso della commedia “Lei è ricca, la sposo e…l’ammazzo”, l’esilarante racconto di Jack Richtie adattato in commedia da Mario Scaletta. Adesso ci sono tutti i presupposti per ripetere lo stesso successo di quella commedia brillante. Queste sono alcune delle tappe inserite nell’ambito della stagione teatrale 2016-’17; dal 17 al 22 gennaio, Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio reciteranno al Teatro Alfieri di Torino, il 24 gennaio al Teatro Accademia di Conegliano (TV), il 3 febbraio 2017 al Teatro Roma di Ostuni, dal 2 al 19 marzo 2017 al Teatro Manzoni di Milano. E poi tanti altri teatri delle migliori città d’Italia, si contenderanno come sempre quel meritato applauso che appartiene di diritto a questa eccellente coppia di attori.

Salvino Cavallaro

Articoli simili

Posta un commento