Consiglio approva mozione Magistri sulle ambulanze medicalizzate

Consiglio approva mozione Magistri sulle ambulanze medicalizzate

Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità dei presenti (16 consiglieri) la mozione per la tutela del servizio delle ambulanze medicalizzate del SUES 118 operante presso il territorio comunale di Milazzo presentata da Simone Magistri e sottoscritta da altri consiglieri. Nel documento di contesta la decisione di privare Milazzo con un bacino di circa 50.000 abitanti di un servizio essenziale, come quello del medico a bordo delle ambulanze, riducendole a veri e propri taxi, e rischiando di produrre un ulteriore intasamento dei nostri pronti soccorsi.

Diversi gli interventi dei rappresentanti dei vari gruppi che hanno sostanzialmente (Midili) sottolineato di non fidarsi delle rassicurazione di alcuni deputati regionali, in quanto il decreto Gucciardi, a differenza di quanto da questi affermato, non è stato congelato se non a parole e bocciato (Foti) il modello di sanità imposto dal governo regionale e nazionale, lamentando la miopia e la pochezza della rappresentanza regionale. Lo stesso consigliere ha ribadito la necessità di difendere il PTE di Torregrotta” che assicura il servizio in tutto il comprensorio.

Il Presidente del Consiglio Gianfranco Nastasi ha infine annunciato che sabato 9 settembre in via Medici sarà effettuata dai Consiglieri Comunali una raccolta di firme contro il depotenziamento del 118.

Nel corso della seduta i Dem hanno comunicato che il nuovo vicecapogruppo è la consigliera Paola Abbagnato, mentre Midili ha chiesto una riunione dei capigruppo per rimodulare le commissioni consiliari dopo il passaggio al gruppo Misto di alcuni consiglieri.

Tra gli argomenti posti all’ordine del giorno si è discusso anche dell’interrogazione del consigliere Midili relativa alla collocazione di alcuni giochi per bambini a San Pietro, anziché a piazza Nastasi. Per l’Amministrazione ha risposto l’assessore Damiano Maisano.
I lavori del consiglio proseguiranno domani – giovedì 7 settembre – sempre alle 19,30.

Articoli simili

Posta un commento