Messina. Trasporta bombole GPL senza i requisiti di sicurezza. La Polizia di Stato sequestra camioncino. In carcere rapinatore

Messina. Trasporta bombole GPL senza i requisiti di sicurezza. La Polizia di Stato sequestra camioncino. In carcere rapinatore

Servizi specifici mirati alla sicurezza della circolazione stradale hanno permesso ai poliziotti del Distaccamento Polizia Stradale di Barcellona Pozzo di Gotto di individuare e bloccare un camioncino che transitava, in zona Milazzo, carico di bombole di GPL. I controlli esperiti hanno confermato che il numero di bombole era superiore a quello
consentito, che il mezzo era privo di estintori a bordo e mancava dei documenti di trasporto.
I poliziotti hanno proceduto a ritirare la patente di guida all’autista e ad elevare una sanzione di circa 1000 euro. Il camioncino è stato sottoposto a fermo amministrativo con conseguente ritiro della carta di circolazione.
In carcere rapinatore. La Polizia di Stato esegue misura cautelare.
Nella giornata di ieri, i poliziotti della Sezione di Polizia Stradale di Messina hanno eseguito l’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale, emessa dal Tribunale di Messina – Sezione Giudici per le Indagini Preliminari – nei confronti di Legname Guido, nato a Caltagirone, di anni 27, allo stato ristretto presso la casa circondariale di Caltagirone, resosi responsabile dei reati di rapina aggravata e sequestro di persona.
L’uomo è entrato furtivamente all’interno dell’autovettura di un ignaro cittadino costringendolo a consegnargli il veicolo e obbligandolo a prelevare la somma di 250 euro
da un bancomat. Le serrate ed immediate indagini svolte dalla Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Messina portavano all’identificazione del
criminale.

Articoli simili

Posta un commento