Modifica del quorum delle votazioni, documento di sette consiglieri milazzesi

Modifica del quorum delle votazioni, documento di sette consiglieri milazzesi

Sette consiglieri comunali – primo firmatario il vicepresidente del consiglio Maurizio Capone – hanno presentato alla Presidenza del civico consesso la proposta di deliberazione di modifica degli articoli 4 e 22 dello Statuto comunale , chiedendo l’inserimento all’ordine del giorno già della prossima seduta d’Aula. “Ciò – spiega il vicepresidente Capone – in quanto è opportuno adottare la migliore soluzione per consentire alle forze politiche di approvare gli strumenti finanziari evitando di essere ostaggio non solo delle polemiche ma anche e soprattutto dei numeri. Questo gruppo di consiglieri – già in occasione del dibattito sulla mozione di sfiducia – ha ribadito a chiare lettere il dovere di non penalizzare la comunità milazzese, non esitando i vari bilanci. Solo attraverso la regolarizzazione dei documenti finanziari questa città potrà sperare di tornare alla normalità. Dunque mi auguro che in questa fase nella quale si attende la pronuncia del nuovo collegio dei revisori dei conti chiamato in causa da alcuni consiglieri, l’Aula possa trovare la giusta convergenza per approvare questa proposta di delibera per modificare uno Statuto vecchio e sicuramente non più funzionale. E’ noto che in itinere si sta lavorando a questo, ma occorre dare, proprio per le motivazioni che ho prima detto, una accelerazione per quanto concerne gli articoli relativi alle votazioni degli argomenti più importanti”.
Oltre a Capone, il documento è stato firmato dai consiglieri Antonino Italiano, Giovanni Di Bella, Mario Sindoni, Pietro Formica, Stefania Quattrocchi e Damiano Maisano.

Articoli simili

Posta un commento