Roccavaldina (ME): I Carabinieri arrestano un giovane che aveva abbandonato la comunità ove era ristretto; denunciato anche il suo accompagnatore

Roccavaldina (ME): I Carabinieri arrestano un giovane  che aveva abbandonato  la comunità ove era ristretto; denunciato anche il suo accompagnatore

I Carabinieri della Stazione di Fondachello Valdina nella giornata di ieri hanno arrestato il 19enne G. S. il quale era sottoposto alla misura cautelare del collocamento presso una comunità sita nel comune di Roccavaldina, in esecuzione di un provvedimento di aggravamento della misura cautelare in corso  emessa dal  Gip del Tribunale dei Minori di Catania, a seguito delle violazioni delle prescrizioni imposte al giovane riscontrate dai Carabinieri della Stazione di Fondachello Valdina.

I militari, che conoscevano l’uomo, alcune notti fa, lo avevano notato, aggirarsi a piedi per le vie di Valdina, in compagnia di un altro ragazzo minorenne. Alla vista dei Carabinieri, i due soggetti, si davano precipitosamente alla fuga percorrendo il greto del fiume che attraversa i territori dei comuni di Roccavaldina e Valdina facendo perdere le loro tracce. Le immediate ricerche consentivano di individuare i due “fuggiaschi” nascosti nella fitta vegetazione, poco distante la stessa comunità ove entrambi erano sottoposti a misure cautelari. Inoltre tra le campagne di Roccavaldina veniva rinvenuta, chiusa a chiave, un’autovettura, in uso agli educatori della comunità, verosimilmente utilizzata dai due ragazzi per i loro spostamenti.

Le violazioni commesse venivano rapportate all’autorità Giudiziaria Minorile che disponeva, per il 19enne, l’aggravamento della misura cautelare con il conseguente arresto ed il suo trasferimento presso l’istituto penale minorile di Acireale, mentre il minore che lo accompagnava, già sottoposto ad una misura cautelare non detentiva, veniva segnalato alla competente Autorità Giudiziaria Minorile per l’eventuale aggravamento della misura già posta a suo carico.

Articoli simili

Posta un commento