LA POLIZIA DI FRONTIERA DI FIUMICINO ARRESTA UN BORSEGGIATORE SERIALE

LA POLIZIA DI FRONTIERA DI FIUMICINO ARRESTA UN BORSEGGIATORE SERIALE

Personale della Polizia di Frontiera di Fiumicino, nel corso di un servizio mirato a contrastare il borseggio in ambito aeroportuale, ha tratto in arresto un cittadino algerino che, con specifici precedenti di polizia, si è reso responsabile del furto aggravato di un bagaglio ai danni di una passeggera indiana.

Lo stesso, giunto nello scalo di Fiumicino, proveniente dalla Francia, utilizzando probabilmente il documento falso trovato in suo possesso, dopo aver indossato un cappello e degli occhiali , si è diretto nella sala partenze internazionali, concentrandola sua attenzione sui facoltosi passeggeri impegnati nelle procedure di accettazione di una compagnia aerea.

Il personale anti-borseggio della locale Sezione di P.G., ivi presente, ha subito notato lo straniero soprattutto per il comportamento tenuto che non sembrava conforme a quello degli altri passeggeri intenti nelle procedure di check  in.

Solo dopo circa mezz’ora di osservazione rivolta nei suoi confronti, il personale ha avuto  modo di notare come lo stesso, inseritosi ad un certo punto in una delle file di passeggeri, è riuscito  a sottrarre, senza essere visto, la borsa di una passeggera in coda, una cittadina  indiana, probabilmente quella individuata come preda durante la lunga permanenza nell’area partenze , per  poi muovere celermente verso l’ uscita del Terminal.

Il personale ivi operante ha, quindi, immediatamente fermato il cittadino algerino, recuperando immediatamente la borsa sottratta, contenente soldi, cellulare, documenti ed altri effetti personali.

Riconsegnata la borsa alla legittima proprietaria, lo straniero, privo di domicilio in Italia, sentito il Pubblico Ministero in Turno della Procura di Civitavecchia, è stato condotto presso la  Casa Circondariale di Civitavecchia per poi, l’indomani, essere tradotto presso il Tribunale di Civitavecchia, dove l’Autorità Giudiziaria, convalidando l’arresto, ne ha disposto la custodia in carcere in attesa del successivo giudizio.

La professionalità ormai raggiunta dalle squadre antiborseggio della locale Sezione di P.G. ha consentito nel corso dell’anno di procedere all’arresto di 5 stranieri e 14 denunce in stato di Libertà di connazionali e stranieri, tutti autori di borseggi realizzati in ambito aeroportuale.

Articoli simili

Posta un commento