«Non invadere i binari! Metti un “muro” tra te e il pericolo»: Polizia Ferroviaria, Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e la Federazione Italiana Pallavolo insieme con un progetto di educazione alla legalità

«Non invadere i binari! Metti un “muro” tra te e il pericolo»: Polizia Ferroviaria, Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e la Federazione Italiana Pallavolo insieme   con un progetto di educazione alla legalità

«Non invadere i binari! Metti un “muro” tra te e il pericolo»: Polizia Ferroviaria, Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e la Federazione Italiana Pallavolo insieme   con un progetto di educazione alla legalità.

 

Per un giorno lo spettacolare lungomare partenopeo di via Caracciolo si è trasformato in un immenso campo di volley dove circa 4000 ragazzi tra i 6 e i 14 anni si sono sfidati in modo dinamico e divertente durante quella che è stata una vera e propria festa della pallavolo.

Più di 8000 le persone che hanno partecipato alla manifestazione.

Gli atleti delle scuole e delle società sportive si sono cimentati nel nuovo progetto «Gioca volley…in sicurezza» il cui slogan «Non invadere i binari! Metti un “muro” tra te e il pericolo» prende in prestito una “figura” fondamentale della pallavolo per lanciare il messaggio sulla sicurezza in ambito ferroviario.

Testimonial d’eccezione: Andrea “LUCKY” LUCCHETTA, indiscusso campione di pallavolo nonché eccezionale comunicatore.

 

Il progetto «Gioca volley…in sicurezza», nato dalla sinergia tra FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo), Polizia Ferroviaria e ANSF (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie), è stato presentato ufficialmente a Roma lo scorso giovedì con una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il presidente del CONI  Giovanni Malagò e il Direttore Centrale delle Specialità della Polizia di Stato Roberto Sgalla. Napoli è stata la prima città ad ospitare questa nuova campagna che si estenderà, nei prossimi mesi,  su tutto il territorio nazionale.

 

Nel tentativo di rinnovare le proposte di gioco rivolte al mondo dei giovani, i tre partner (Polizia Ferroviaria, FIPAV e ANSF)  hanno incentrato energie e attenzione su valori forti quali sport, squadra, salute e sicurezza, declinati attraverso la tecnica, l’organizzazione e la comunicazione.

Attraverso il gioco è stato valorizzato il rispetto delle regole che non devono mai essere intese come divieto ma come occasione per disciplinare i rapporti , per rendere possibile la convivenza e, nella fattispecie,  il gioco stesso.

 

Per l’occasione sono stati allestiti degli stand presso i quali, ai momenti di gioco, si sono alternati spazi dedicati all’ educazione alla legalità e alla sicurezza ferroviaria con la proiezione di filmati realizzati a cura del Servizio Polizia Ferroviaria. Inoltre è stato distribuito del materiale divulgativo da parte del  personale della Polizia di Stato e dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie.

«Gioca volley…in sicurezza» è l’ultimo progetto, in ordine di tempo, che con lo slogan «Non invadere i binari! Metti un “muro” tra te e il pericolo»  ha visto la Polizia Ferroviaria scendere letteralmente in campo insieme all’ ANSF per una campagna sulla sicurezza ferroviaria. Precedentemente grande successo aveva riscosso anche l’evento, promosso in collaborazione con la Federazione Italiana Rugby, “Fai un passo indietro per andare avanti. Sosteniamo insieme la sicurezza”che ha visti coinvolti oltre 15.000 ragazzi nelle varie manifestazioni svoltesi in tutta la penisola.

«Gioca volley…in sicurezza» ha come obiettivo primario quello promuovere tra i giovani la cultura della legalità e della sicurezza, soprattutto in ambito ferroviario. Ogni anno, infatti, si registrano numerosi incidenti ferroviari che vedono coinvolti ragazzi con età media al di sotto dei 20 anni. Sono incidenti di grave entità i cui protagonisti sono giovani autori di gesti irresponsabili o vittime di banali distrazioni. Per questo motivo la Polizia Ferroviaria è impegnata anche con un progetto didattico, “Train…to be cool”, destinato agli alunni delle scuole secondarie di I e II grado, nel corso del quale vengono illustrati i pericoli insiti negli scenari ferroviari e le giuste regole di comportamento.

Le prossime tappe in programma per  «Non invadere i binari! Metti un “muro” tra te e il pericolo» saranno: Firenze il 17 maggio e poi, a seguire,  Roma, Milano, Bari, Padova e  Modena.

 

Articoli simili

Posta un commento